Capodanno 2013 a New York

Tradizione evergreenEra il 1904 quando i proprietari del One Time Square di New York decisero di festeggiare l’inizio del nuovo anno sul tetto dell’edificio con tanto di fuochi d’artificio, mentre risale al 31 dicembre 1907 l’introduzione della sfera di cristallo (Waterford), la cui discesa scandisce gli ultimi rintocchi del vecchio anno.

Da allora la tradizione è rimasta intatta e rende il Capodanno a Times Square una dell’esperienze da vivere almeno una volta nella vita.

Anche quest’anno saranno migliaia le persone che si incontreranno nella celebre piazza della Grande Mela per festeggiare l’arrivo del 2013 e ammirare il “Ball Drop” della grande sfera illuminata da 2.688 cristalli liquidi e alimentata da 32.256 luci per un totale di oltre 16 milioni di colori, e lo show che anticipa il countdown finale.

Oltre al sindaco Bloomberg, che darà il via alle celebrazioni, sul palco dalle ore 19.00 si alterneranno tanti ospiti: a far ballare la folla ci penserà PSY con la sua hit tormentone “Gangnam Style”, Carly Rae Jepsen con la sua “Call Me Maybe”, Taylor Swift e i Neon Trees.

In programma anche un grande concerto al Barclays Center a Brooklyn con la voce dei Coldplay e di Jay-Z che si esibiranno insieme per la seconda volta per dar vita ad uno spettacolo unico e imperdibile.

Sempre per chi vuole passare un 31 dicembre all’insegna della musica, ma senza perdersi nella folla, la New York Philharmonic celebra il famoso compositore statunitense Marvin Hamlisch vincitore di 3 premi Oscar scomparso lo scorso agosto.

La New York Philharmonic al Lincoln Center

New York è la regina dei musical, ancora di più durante le festività natalizie: il cartellone di Broadway in questo periodo dell’anno è più ricco che mai. In programmazione, Elf, Newsies, Nice Work if you can get it, con le musiche di Gershwin, Chaplin e i classici Il Re Leone, Mary Poppins e Mamma Mia. Lo show è assicurato e il teatro a Broadway è un’esperienza da ricordare.

Per i più sportivi, la festa di Capodanno da non perdere è a Central Park dove New York Road Runners organizza la Emerald Nuts Midnight Run, una suggestiva corsa di circa 6 km all’interno del parco.

Per i più coraggiosi, da non perdere il bagno nell’Oceano Atlantico del primo giorno dell’anno alle 13 a Coney Island, organizzato nel noto quartiere di Brooklyn dal Coney Island Polar Bear Club.

Il Capodanno a New York si assapora anche di giorno, tra mercatini dove scovare il regalo o il souvenir più originale (più di 100 bancarelle bianche e rosse riempiono Union Square per il tradizionale Holiday Market), shopping per i saldi post-natalizi nei celebri grandi commerciali come Macy’s, Saks e Bloomingdale’s, senza dimenticare un giro per Soho, quartiere ricco di boutique e di negozi originali.

Infilarsi i pattini a New York durante Natale è Capodanno è un must. L’albero di Natale più famoso della metropoli è a Rockefeller Center, che fa da sfondo a una delle piste di pattinaggio su ghiaccio più conosciute ma anche più affollate della città. In alternativa, tra i 12 rink pubblici della Grande Mela, quello di Bryant Park o le piste di Central Park.

La pista di pattinaggio a Rockefeller Center

Avatar

Written by Monica

Kate Middleton premia lo sport inglese

Natale 2012, regali tecnologici