Bruges, alla scoperta della città medievale regina delle Fiandre

Alla scoperta di Bruges, capitale delle Fiandre Occidentali, perla medievale nel nord-ovest del Belgio.

Per alcuni è la “Venezia del Nord”, per altri una città medievale piena di fascino, per molti è la regina delle fiabe. Stiamo parlando della belga Bruges, nel cuore delle Fiandre Occidentale. Bruges, che nel 2002 è stata nominata capitale europea della cultura insieme alla spagnola Salamanca, è senza dubbio una città da cartolina.

Con i suoi canali navigabili, le facciate colorate delle case, i ponti e i campanili Bruges sembra uscita dalla pagina di un libro per l’infanzia: un paesaggio da favola, che soprattutto in questo periodo si arricchisce di luci, carrozze e mercatini. Sede permanente del Collegio d’Europa, Bruges vanta un incantevole centro storico medievale, che è stato proclamato nel 2000 patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. 

Antica città fiamminga, Bruges può essere una splendida alternativa alle più famose capitali europee. Non è molto grande, ma è una caratteristica questa, che rende Bruges ancora più bella: difatti la città offre molto e può essere visitata tranquillamente a piedi; le principali attrazioni sono raccolte. Tra queste vi segnaliamo: il Markt, l’antica Piazza del Mercato, il più importante centro commerciale della città in epoca medioevale, oggi calamita per i turisti, caratterizzata dalle case di mattoni colorate dalle guglie appuntite, risalenti al XVI-XVII secolo; Belfort (o Beffroi), la torre civica del XIII secolo alta ben 83 metri, visibile da ogni parte di Bruges; il Burg, che è un’altra importante piazza della città, che ospita edifici stupendi, quali il trecentesco Municipio gotico, la Basilica del Sacro Sangue, l’Antico Registro Civile e il Palazzo della Libertà. 

Rozenhoedkaai, noto anche il Molo del Rosario, che è forse il luogo più fotografato della città. Situato lungo la via Dijver, questo canale, soprattutto di notte, con i giochi di luce e di riflessi nell’acqua, sa accendere la fantasia degli amanti della fotografia. Un bel pezzo di verde ad appena mezz’ora dal centro città è il Minnewater Lake, il «lago dell’amore», tappa obbligata per i giovani innamorati. Abitato da una colonia di bianchissimi cigni, Minnewater Lake è il simbolo della città. Bruges, ospita anche numerosi musei, tra cui il Groeninge Museum, il più importante centro dedicato alla pittura fiamminga, che ha reso famoso il Belgio; il Museo delle patatine fritte e quello del cioccolato e Walplein, un antico birrificio. Cos’altro fare a Bruges? Ah, sì, una visita ai mulini a vento della città, nei pressi delle antiche mura.

Avatar

Scritto da Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di UrbanPost. Nasce a Frosinone il 13 febbraio del 1991, quando in Ciociaria la neve non si vedeva ormai da anni e l’Italia tirava un sospiro di sollievo per la fine della guerra del Golfo. Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 le viene conferito il riconoscimento di "Laureato Eccellente Sapienza" per il brillante percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly" e "SuccedeOggi" e riviste letterarie come "Carte Allineate", "Fillide" ed "Euterpe". Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Randi Ingerman MALATTIA

Randi Ingerman malattia: il drammatico racconto delle sue crisi epilettiche

Hugo Boss offerte di lavoro: nuove assunzioni in Italia e in Svizzera