Luxgallery > Fashion > Stilisti > Brand da amare guidati da donne imprenditrici: Violante Nessi

Brand da amare guidati da donne imprenditrici: Violante Nessi

violante nessi designer

Uno stile dinamico, ma elegante, ispirato alla pittura e pensato per donne forti e sicure di sé sono le sue cifre distintive. La moda made in Italy ha trovato in Violante Nessi, bolognese classe 1990, una raffinata fonte di espressione. La ragazza, dopo aver lavorato a New York con i grandi della moda, da Marc Jacobs a Tom Ford, è tornata alle origini, in Italia, per lanciare il suo brand.

Violante Nessi, da Tom Ford al made in Italy

violante nessi collezione

Nata a Bologna da madre cilena e padre italo-tedesco, Violante coltiva fin da ragazzina due grandi passioni, l’arte e la moda. Proprio per questo ha deciso di frequentare l’Istituto Marangoni di Milano e il Central Saint Martins College di Londra. «La Marangoni mi ha fornito un’impostazione fondata sulle basi e sui principi cardine del settore- spiega Violante-mentre il Central Saint Martins mi ha fatto scoprire un nuovo modo di trarre l’ispirazione e di essere creativi, che ha allargato ancora di più le mie prospettive».

Fondamentali alla sua formazione, le esperienze newyorkesi e nella capitale inglese, dove ha avuto modo di lavorare nei team di design di grandi nomi come Tom Ford, Marc Jacobs, Proenza Schouler. «L’esperienza a New York presso Marc Jacobs è stata di grande stimolo e mi ha dato il primo impulso a concretizzare il mio sogno, seguendo una mentalità lontana dagli schemi tradizionali italiani – racconta la designer e continua – Lavorare per Tom Ford mi ha insegnato l’importanza di far sentire le donne meravigliose e sensuali, di suscitare desiderio, trasmettendomi una forte attenzione al dettaglio, all’eleganza e, nello specifico, all’arte del ricamo».

Nonostante importanti esperienze estere, però, Violante ha deciso di tornare in Italia e realizzare in patria i suoi progetti. Una scelta azzardata, secondo alcuni, in un periodo storico in cui dal bel Paese i cervelli sono in fuga. Ma Violante sentiva di dover e voler valorizzare il Made in Italy, punto di riferimento anche dell’alta moda d’oltreoceano.

Violante Nessi: un brand che fonde arte e moda

violante nessi brand

Nel 2014, Violante Nessi compie il grande passo e lancia il marchio che porta il suo nome. «In una generazione in cui i trend non esistono più, l’unico modo per creare qualcosa di nuovo è quello di essere e di esprimere puramente se stessi» ha spiegato in un’intervista. E la nota personale, nelle linee morbide ed eleganti degli abiti Violante Nessi, si avverte eccome. Silhouette minimal, arricchite da dettagli importanti, materie prime di alta qualità e Made in Italy sono le sue cifre stilistiche, per capi pensati per vestire donne raffinate e sicure di sé. Le sue creazioni variano da maglioncini in cashmere ad abiti ricamati, fino a felpe e t-shirt, per uno stile dinamico, moderno, ma allo stesso tempo chic.

Alla moda, la designer bolognese, aggiunge un’altra grande passione, la pittura. Le due forme d’arte si sostengono a vicenda, fondendosi nei colori delle collezioni in passerella. Jackson Pollock, Keith Haring, Kazuo Shiraga sono i punti di riferimento artistici della sua estetica. La pittura è il filo conduttore di ogni collezione, il valore aggiunto che ammanta di emozioni ogni capo.

violante nessi

La determinata Violante Nessi, però, non si ferma qui e ha già in progetto di espandersi, di strutturare la sua piccola grande azienda, con un obiettivo ben chiaro in mente: «Vorrei che il mio brand diventasse un punto di riferimento per le donne che condividono la mia stessa visione della vita e dell’eleganza, donne che desiderano indossare abiti che racchiudano in sé arte, ricercatezza e significato».