Borse, che passione

Intervista a Roberta Iliprandi

Originalità, qualità e glamour.
Ecco il core business de IL’I6, brand di borse da couturier nato nel 2009 dall’idea di una giovane imprenditrice: Roberta Iliprandi.

La storia di Roberta fonda le sue radici in una lunga tradizione familiare nel campo delle concerie. Competenza dunque e grande passione.
Con IL’I6, il cui nome deriva dall’unione delle iniziali del cognome con il numero 16, giorno della sua data di nascita, la stilista milanese si porpone di realizzare borse uniche.

A contraddistinguere le creazioni, create a mano da un esperto artigiano, la ricercatezza dei dettagli e la preziosità dei pellami, cervo, vitello e canguro trattati e conciati in modo tale che ogni pezzo abbia un colore unico.

A caratterizzare la collezione primavera estate 2012 de IL’I6 una palette cromatica vastissima in cui sono declinati i tre modelli di punta: Gynny, la pratica pochette, Vychy, la borsa da tutti i giorni che può contenere comodamente ipad, giornali e mini beauty, Shyky, la più grande adatta anche per il weekend fuori città.

Pochette IL'16 per la primavera estate 2012

Abbiamo incontrato Roberta Iliprandi e ci siamo fatti raccontare l’anima di IL’I6 per sognare con lei un futuro fatto di stile e charme.

Come nasce la sua passione per la moda?
È una passione che ho fin da piccolina, provengo da una famiglia di conciatori da diverse generazioni.
Mia nonna è stata una delle prime donne a viaggiare in aereo in tutto il mondo per andare a comprare le migliori pelli.
La passione per la qualità e le cose belle è intrinseca nel mio DNA ed è per me naturale saper distinguere i diversi pellami pregiati: cervo, canguro , vitelli e capretti. Accostare pellami, fodere e colori di zip è un momento artistico e magico un po’ come per un pittore mischiare le tempere e poi vedere la sua opera che prende vita!

Perchè le borse?
Perchè sono DONNA, è una nostra passione, ogni donna porta sempre una borsa, grande ,piccola,da lavoro o da sera…
Le mie collezioni prevedono 2 modelli all’anno: una clutch pensata per la sera e una borsa da portare tutti i giorni. Ho voluto creare una pochette che, a differenza di tante altre, consentisse a noi donne di non separarci dai nostri oggetti preferiti anche la sera rimanendo eleganti. Mentre per il giorno ho ideato una borsa grintosa, grande, fashion un modello senza tempo. Sono due modelli “complementari”, come delle matrioske il modello grande ingloba quello piccolo!

Design e materiali di alta qualità. Cosa viene prima e come si influenzano le scelte?
L’ispirazione nasce nel momento in cui ho tra le mani le pelli, poi vi è tutto un lavoro certosino di ricerca nelle fiere di settore e durante i viaggi per l’acquisto delle fodere e delle zip.
Il mio gusto e la mia voglia di colore danno vita a IL’I6, ogni borsa è un emozione, un esplosione di arcobaleni colorati. Le collezioni mi rispecchiano totalmente, amo i colori e azzardare con gli accostamenti. Niente è lasciato al caso..

Quali sono le difficoltà per un giovane brand?
La difficoltà nasce dal voler piacere ed essere apprezzati da tutti!
Cercare oggi di avere “l’illuminazione” per qualcosa che ancora non esiste è come volere scoprire “l’acqua calda”. Con IL’I6 ho dato vita semplicemente al gusto, alla raffinatezza dei materiali e alla praticità.
L’aspetto economico gioca sicuramente un ruolo importante ed è un ostacolo inizialmente: bisogna investire molto nel prodotto, nella ricerca e nella pubblicità e tutto questo ha un costo.
Ideare un nuovo brand non è facile, non è difficile, è solo una bellissima sfida!!

Dove si possono trovare le sue creazioni?
Per scelta ho iniziato a produrre solo pezzi unici, pertanto all’inizio è nato come un gioco: l’amica che vende all’amica e all’amica dell’amica…il passaparola è fondamentale! Mi sono presto resa conto che avevo forse intrapreso la strada giusta.
Per le vendite mi sono appoggiata per l’estero ad uno Show-room (Giorgio Maccapani) con il quale sto ottenendo ottimi risultati soprattutto in Libano e GiapponE. Mentre a Milano ho scelto la boutique Privee 11 in via Marsala, perchè come me ama le cose uniche.
Inoltre è possibile acquistare le mie borse scrivendomi direttamente a il[email protected].

La sua collezione primavera estate 2012 è un’esplosione di colore. Qual è il suo preferito e quale sarà la tonalità simbolo della prossima estate?
L’oro in tutte le sue sfumature, trovo sia adatto in ogni situazione, sia di giorno che di sera, si può abbinare con qualsiasi capo sportivo ed elegante e non ha età.
Poi ovviamente tutti i colori fluo che sono un vero must per la prossima estate!!

Una it-bag che non può mancare nell’armadio delle fashion addicted?
Ma la clutch IL’I6 ovviamente!!
Oggi è l’accessorio a fare da padrone, una t-shirt un jeans e una pochette colorata ed è subito glamour!

Francesca Zottola

Written by Francesca

Ferrari 166 Spider all’asta

BMW C 600 Sport