Bon Jovi rinuncia a vendere casa a New York

Colpa del neo-sindaco de Blasio?
Jon Bon Jovi, frontman dell’omonimo gruppo rock, ha recentemente tolto dal mercato la casa di sua proprietà a Soho, nel cuore di Manhattan.

Il cantante del New Jersey ha acquistato il lussuoso attico nel 2007 per 24 milioni di dollari e, complice l’aumento dei prezzi degli immobili di extra lusso a New York, l’ha inserito sul mercato nel marzo 2013 per una cifra intorno ai 42 milioni, circa 31 milioni di Euro. In quasi un anno, però, non è stato trovato nessun acquirente nonostante lo “sconto” di 3 milioni applicato a settembre dell’anno scorso.

L’immobile si estende su 700 metri quadrati ed è composto da cinque stanze con bagno personale, due cucine, una sala di proiezione privata, un giardino Zen e tre fantastici terrazzi panoramici. L’attico è dotato di ogni comfort, tra cui un camino, e gode di un’ottima luminosità grazie alle grandi finestre che regalano agli ospiti una fantastica vista sulla Grande Mela.

Se da un lato l’immobile messo in vendita dal cantante di “Livin’ on a Prayer” offre lusso, posizione e caratteristiche uniche nel suo genere, dall’altro il prezzo non è accessibile a tutti al punto da non ricevere nessuna richiesta concreta di informazioni.

Gli esperti del settore sostengono che l’insediamento del nuovo sindaco di New York, Bill de Blasio, abbia influito negativamente sul mercato degli immobili di lusso di New York. Infatti, una delle prime promesse del sindaco di origini italiane è stata quella di tassare maggiormente il segmento più ricco della popolazione, proprio quello potenzialmente in grado di acquistare l’immobile di Bon Jovi.

I potenziali acquirenti, che ancora non conoscono l’entità e i dettagli di questa manovra fiscale, non intendono iniziare trattive per immobili di questo tipo almeno per il momento.

C’è chi sostiene, infatti, che il ritiro dal mercato dell’immobile di Soho sia solo momentaneo e che il rocker americano rimetterà in vendita questo fantastico immobile non appena si avranno notizie più certe riguardo le politiche fiscali che il sindaco Di Blasio intende attuare. I meglio informati sostengono che il prezzo potrebbe aggirarsi intorno ai 30 milioni di dollari (circa 22 milioni di Euro), sempre che Bon Jovi sia convinto di volersi privare di questo gioiello immobiliare.

Attico di Bon Jovi a New York

In collaborazione con: www.luxuryestate.com

Written by Francesca

AltaRoma, calendario gennaio 2014

Giorgio Armani One Night Only Paris