Bologna si illumina per Natale

Al Grand Hotel Majestic Già Baglioni va di scena il gusto

Bologna – Il gigantesco albero in Piazza Maggiore è già acceso, insieme alle luminarie natalizie e agli addobbi che rendono i negozi brillanti. Negli ultimi anni ne sono spuntati di nuovi in via Indipendenza e dintorni, mentre la città continua a crescere e ad evolversi grazie alla storica università, allo shopping, alle imprese sempre più importanti, all’enogastronomia e al turismo.

Bologna è la meta ideale per chi ama tornare a casa con le mani piene di pacchettini colorati e, tra una vetrina e l’altra, fermarsi a gustare le tipicità locali; d’altra parte, tutti sanno che l’Emilia Romagna è la regione del mangiar bene. È proprio a questo must che guarda l’hotel più chic della città, il Grand Hotel Majestic Già Baglioni. Il cinque stelle lusso di via Indipendenza ha in serbo per gli ospiti sorprese culinarie da leccarsi le dita, in collaborazione con il proprio ristorante I Carracci.

Da novembre è tornata l’amata formula del Pranzo della Domenica, pensata per ricreare un ritmo rilassante, sapori di una volta, chiacchiere e condivisione autentica. Elaborato dal nuovo Chef Cristian Mometti, maestro indiscusso della vasocottura, e forte di un servizio in sala tre Forchette Michelin coordinato dal restaurant manager Gianni Guida e dal maître Giordano De Lellis, il menù si basa su un piatto forte contadino, soprattutto autunnale e invernale, come il Carrello del Gran Bollito: materie prime semplici, genuine, tagli di carne differenti lessati a fuoco lento, vere eccellenze del territorio.

Quattro sono inoltre le proposte per le festività in arrivo: Vigilia, Natale, Cenone di Capodanno e 1 gennaio. Si inizia dunque il 24 dicembre con una cena rigorosamente a base di pesce per rispettare la tradizione: lo Chef si giostrerà tra entrée, antipasti, primi e secondi piatti con dolce finale e vini abbinati, spaziando tra orate, seppie, baccalà, salmone, capesante, ricciole e non solo. Di tutt’altra natura, invece, il pranzo pensato per il giorno di Natale, dove la grande protagonista è senza dubbio la cucina locale; ecco allora venirci subito in mente la classica tigella, i famosissimi tortellini in brodo, il gran bollito alla bolognese e, per quanto riguarda il vino, il tipico Lambrusco.

Sempre restando in tema di enogastronomia d’eccellenza, il Cenone di Capodanno al Grand Hotel Majestic Già Baglioni potrebbe essere un’esperienza davvero indimenticabile, non soltanto per l’aspetto gourmet, ma anche considerando il meraviglioso ambiente in cui ci si ritroverà a mangiare. Il Carracci è infatti uno dei ristoranti più eleganti di Bologna, ricavato all’interno di un salone del 1500 meravigliosamente abbellito dagli affreschi della Scuola dei Fratelli Carracci, da cui appunto prende il nome. Ad esso si affianca l’Enoteca Morandi – omaggio a un altro grande artista del posto – contenente circa 300 etichette di vini da tutto il mondo e infine il Cafè Marinetti. La sensibilità per l’arte, la cultura e l’eccellenza accompagnano il lusso di questa location straordinaria, dove l’ultima sera del 2018 potrebbe essere spesa all’insegna della bellezza e del piacere. Non mancheranno, in un contesto tanto elevato, prelibatezze come le ostriche, le crudité di pesce, il corallo, il noto riso Carnaroli, l’astice al burro salato e ovviamente un brindisi con lo Champagne Laurent Perrier Brut.

Infine, per chi volesse iniziare il 2019 al meglio la proposta è quella di un simpatico Brunch a buffet per tutti i gusti, ricco e delizioso.

Il Grand Hotel Majestic Già Baglioni, facente parte della collezione Due Torri Hotels e membro della Leading Hotels of the World, ha recentemente festeggiato i suoi cento anni di storia con la realizzazione di un libro, dove i veri protagonisti sono gli ospiti celebri che hanno soggiornato in questi splendidi spazi: principi, attori, politici, premi Nobel e artisti. Ormai da diverso tempo lo dirige con passione e costanza il General Manager Tiberio Biondi, che così descrive la sua perla: “L’eleganza, la tradizione e il prestigio si coniugano qui con un’ospitalità attenta alle esigenze del nuovo viaggiatore. Il nostro obiettivo è quello di farvi sentire come a casa vostra, assicurandovi l’efficienza di un servizio 5 stelle e l’unicità della vostra esperienza di viaggio”.
A quanto pare non resta che prenotare!

Informazioni utili:

Grand Hotel Majestic Già Baglioni
Via dell’Indipendenza 8
40121 Bologna, Italia
Tel: +39 051 225445
Web: https://grandhotelmajestic.duetorrihotels.com/
Mail: info.ghmajestic@duetorrihotels.com

Chiara Giacobelli

Scritto da Chiara Giacobelli

Chiara Giacobelli è una scrittrice e una giornalista, il cui blog su Luxgallery è dedicato alle eccellenze di vario genere in Italia e non solo: turismo, enogastronomia, eventi, artigianato, personaggi celebri ecc.

Iscritta all'Ordine dei Giornalisti dal 2006, nel 2011 ha esordito ufficialmente come scrittrice con il libro "101 cose da fare nelle Marche almeno una volta nella vita" (Newton Compton Editori); sempre per la Newton Compton ha scritto "1001 monasteri e santuari in Italia da visitare almeno una volta nella vita" e "Forse non tutti sanno che nelle Marche...", entrambi libri di successo con migliaia di copie vendute e varie ristampe con un taglio a metà tra turismo, storia e narrativa.
Nel 2016 è arrivato in libreria l'apprezzato romanzo d'esordio "Un disastro chiamato amore" edito dal gruppo Fanucci (Leggereditore), entrato nei bestseller della narrativa italiana al femminile e uscito di recente in edizione pocket. L'ultima guida scritta è invece "101 cose da fare in Veneto almeno una volta nella vita".
Tiene un blog culturale sull'Huffington Post e scrive per varie testate, tra cui Bell'Italia, Affari Italiani, NonSoloCinema, In Viaggio e altre.
Il suo sito è www.chiaragiacobelli.com, ma potete seguirla anche su Facebook, Twitter e Instagram.

Intervista a Silvia Moro, chef al Ristorante Aldo Moro

GF Vip Jane ed Elia: dopo notte in hotel foto inedita e dichiarazioni … d’amore, è nata una coppia! (FOTO)