Blue Origin partirà il 29 marzo senza Pete Davidson: ecco chi andrà nello spazio al suo posto

La compagnia di volo spaziale di Jeff Bezos ha scelto Gary Lai come sesto membro dell’equipaggio nella sua prossima missione suborbitale NS-20

La compagnia di volo spaziale Blue Origin di Jeff Bezos ha scelto Gary Lai come sesto membro dell’equipaggio nella sua prossima missione suborbitale NS-20. La navicella dovrebbe decollare dal Texas occidentale il 29 marzo. Quello slot era stato riservato a Pete Davidson, ma la stella del Saturday Night Live si è ritirata dopo che la missione è stata ritardata rispetto alla data obiettivo originale del 23 marzo.

Blue Origin Jeff Bezos

Chi è Gary Lai: salirà su Blu Origin

NS-20 sarà il 20° volo spaziale suborbitale del veicolo autonomo New Shepard di Blue Origin, una combinazione di capsula-razzo riutilizzabile. La missione sarà senza dubbio straordinariamente significativa per Lai, poiché viaggerà su un’astronave da lui progettata. «Gary è meglio conosciuto come l’architetto del sistema New Shepard, incluso il capo del team responsabile della progettazione e dello sviluppo di molti dei principali sistemi di sicurezza sulla capsula dell’equipaggio», hanno affermato i rappresentanti di Blue Origin. «È entrato in Blue Origin nel 2004 ed è stato tra i primi 20 dipendenti». Gary Lai è attualmente il direttore senior e capo architetto di New Shepard, responsabile di tutti i progetti di nuova generazione, gli aggiornamenti e lo sviluppo di nuovi prodotti per l’attività.

Blue Origin Jeff Bezos

Gli altri centri dell’equipaggio di Jeff Bezos

Gli altri cinque membri dell’equipaggio sulla NS-20 sono l’uomo d’affari e l’investitore angelo Marty Allen; la coppia filantropica Sharon Hagle e Marc Hagle; l’imprenditore e insegnante Jim Kitchen; e George Nield, il presidente di Commercial Space Technologies, LLC. Allen, gli Hagle, Kitchen e Nield sono clienti paganti. Probabilmente Lai non deve pagare, dal momento che è un dipendente dell’azienda e sta ereditando il posto di Pete Davidson, che a quanto pare è stato regalato gratuitamente.

Blue Origin Jeff Bezos

Blue Origin e le stra di Hollywood

Il regalo a Pete Davidson ha continuato una tendenza. Blue Origin ha lanciato gratuitamente almeno una celebrità su ciascuno dei suoi primi tre voli, probabilmente per contribuire a generare interesse e copertura mediatica. Blue Origin non ha rivelato quanto costa guidare New Shepard, che offre alcuni minuti di assenza di gravità e una vista della Terra contro l’oscurità dello spazio durante ogni volo di circa 11 minuti.

Blue Origin Jeff Bezos

>> “Voyager station” è il primo hotel orbitale: dal 2027 lo spazio sarà una nuova meta per il turismo

Written by Ilaria Di Pasqua

giornata mondiale dell'acqua

Giornata mondiale dell’acqua, il bene naturale in tutto il suo splendore

katsuobushi cos'è

Katsuobushi, lo strano ingrediente giapponese è ora sulle nostre tavole