BlackBerry per School for Children

BlackBerry mette in vendita gli oggetti personali dei Vip dal 17 al 19 dicembre per aiutare l’Associazione

In occasione del Natale 2007 BlackBerry organizza un “open air market” per la vendita di oggetti, autografati e con dedica, donati da ventisei personaggi famosi. Il ricavato sarà devoluto alla Onlus School for Children che si occupa di fornire un’istruzione ai bambini poveri.

Il “BlackBerry Christmas Shop”, si terrà dal 17 al 19 dicembre, in collaborazione con l’Associazione e il Comune di Milano. Verranno esposti sotto il porticato di Palazzo Giureconsulti di Piazza Duomo a Milano 26 oggetti donati per l’occasione dalle celebrità che hanno aderito all’iniziativa. Madrina dell’evento sarà Tiziana Maiolo, Assessore alle Attività Produttive con delega alla Camera della Moda del Comune di Milano.

Tutti coloro che si presenteranno al “BlackBerry Christmas Shop” con uno smartphone BlackBerry potranno scegliere tra gli oggetti esposti quello preferito da regalare ad amici e parenti.
La scelta è ampia, ce n’è davvero per tutti i gusti: dalle scarpette autografate di Eleonora Abbagnato, la prima ballerina dell’Opera di Parigi e quelle indossate da Rossella Brescia, alle camice di Paolo Migone utilizzate nei suoi sketch, dalla valigetta magica usata nei primi esperimenti dal Mago Forest alle matite del vignettista Bruno Bozzetto, dalla penna di Vittorio Feltri e il fermacarte dell’avvocato Taormina, agli occhiali di Gaia Bermani Amaral e i pattini di Laura Valci, prima velina di Striscia la Notizia.

Albano ha donato una bottiglia di vino proveniente dalla sua tenuta, Dario Ballantini un suo quadro, il trombettista Roy Paci il bocchino della sua tromba, Renzo Arbore una delle sue cravatte, il giocatore milanista Kaladze una sua maglia. Oltre a questi e ad altri oggetti, confezionati sottovuoto e forniti di dedica e autografo, sarà possibile ammirare, in separate teche trasparenti, anche gli ultimi modelli di smartphone BlackBerry.

Con il ricavato la Onlus School for Children garantirà ai bambini poveri di qualsiasi nazionalità e religione la possibilità di una educazione scolastica promuovendone la frequenza presso scuole pubbliche e private. In particolare, grazie al ricavato, sarà possibile realizzare una Fabbrica del Talento in India nello Stato dell’Andhra Pradesh, la seconda dopo quella costituita presso il Martinitt di Milano. Il progetto verrà avviato in collaborazione con l’Università Cattolica del Sacro Cuore e La Fondazione Child Priority fondata da Franca Sozzani.

www.rim.com
www.blackberry.com

Vuoi essere sempre informato su notizie di questo genere? Iscriviti alla LuxLetter

Avatar

Written by Redazione

Ferrari e Maserati: showroom in Oman

Emirates Millionaire Show di Dubai