Bio è meglio!

Francesca
18/10/2012

Mangiare biologico è mangiare in modo consapevole: sapere da dove proviene il cibo della nostra tavola, in che modo è stato coltivato, essere certi che non abbia avuto nessun effetto collaterale sull'ambiente vegetale ed animale

Bio è meglio!

Il lato buono della cucina
Dopo i dolci di fine estate e il packet lunch ecco un viaggio alla scoperta degli alimenti biologici.

Mangiare biologico è mangiare in modo consapevole: sapere da dove proviene il cibo della nostra tavola, in che modo è stato coltivato, essere certi che non abbia avuto nessun effetto collaterale sull’ambiente vegetale ed animale.

Le coltivazioni biologiche nascono quasi sempre dalla collaborazione e dall’aggregazione di aziende attente a ciò che distribuiscono sul mercato, con una spiccata attenzione alla qualità. Se qualche anno fa mangiare bio era qualcosa di elitario, non capito, ora è un’attenzione in più a cui molti non rinunciano: è cultura dell’alimentazione, è conoscere quello che introduciamo nel nostro corpo, perchè “siamo quel che mangiamo”, e nessuno vuole avvelenare il proprio organismo.

Se poi si aggiunge anche il fatto che alcuni consorzi servono i propri prodotti direttamente ai consumatori, saltando l’onerosa filiera di distribuzione, l’effetto positivo è anche sui costi che diventano sostenibili per chi produce e per chi acquista, con una freschezza e qualità impagabili.

Fondamentali sono le zone di produzione non contaminate da fonti di inquinamento per una qualità senza compromessi. Isola felice è la Sicilia, terreno con un microclima perfetto dove l’agricoltura con il metodo bio è seguito da anni, soprattutto per distinguersi da un mercato dove la vera qualità si confonde. Olio extravergine bio DOP delle valli trapanesi, passate e patè di pomodoro corposi e gustosi, pesto trapanese con mandorle e basilico dai sapori inebrianti, arance DOP di Ribera (AG), limoni IGP di Siracusa, olii dei Monti Iblei, e molto altro ancora.

Sono le materie prime le protagoniste indiscusse di ogni piatto, e gli chef di Congusto non tralasciano mai questo dettaglio fondamentale. Ingredienti freschissimi, prodotti semplici e qualche trucco da professionisti per poter trasformare anche un semplice piatto di pasta in una ricetta che conquista.

Consigli gustosi:
BioBag e cassette di frutta personalizzate: prodotti bio certificati di orto-frutta, carne, formaggi, uova, pane, olio direttamente a casa per chi abita a Palermo – www.vitabiopalermo.com
Calendario dei prodotti biologici: tabella intuitiva per scoprire i prodotti biologici coltivati a Bagheria (PA) mese dopo mese – www.ecofruit.it
Olio extravergine biologico di Trapani www.titone.it – e quello di Caltabellotta (AG) – www.bernardoarcario.it
Non solo olio, ma anche mandorle dolci e salate a Ennawww.olioborgoantico.com
Marmellate di arance, rosse, amare, mandarini, limoni, gelsi, fichi e dei frutti di Belpasso (CT) www.fattoriasicialiana.it
Una colazione bio con biscotti, ciambelle, frollini e muesly e i prodotti del consorzio Terre di Siciliawww.terredisicilia.com
Consorzio per il Controllo dei Prodotti Biologici CCPB: organismo di controllo e certificazione dei prodotti da agricoltura biologica, riconosciuto dal Ministero delle Politiche Agricole e Alimentari e Forestali.
Fattorie didattiche: scuole di educazione e cultura alimentare per grandi e piccini, perchè non è mai troppo tardi per imparare a mangiare bene.

Budini di zucca su salsa di erbette e acciughe, ecco la ricetta!