Big Blu 2012, gommoni e non solo

Al salone nautico di Roma le novità del settore

Sta per prendere il via il primo importante appuntamento italiano dell’anno con la nautica: il 18 febbraio si aprirà il sipario sul Big Blu 2012, salone nautico di Roma, che mostrerà fino al 26 del mese le novità del settore, dai gommoni alle barche a vela, dagli yacht di lusso ai motori.

Ecco alcune anteprime in mostra.

Tra i gommoni, da sempre punto di forza dell’evento romano, ecco il Tempest 850 WA presentato da Capelli, un 8 metri e 50 caratterizzato da importanti scelte estetiche e da abili soluzioni ergonomiche che garantisce una navigazione confortevole e sicura, l’Evolution Line D. 600 D.S. di Commerciale Selva appositamente pensato per chi in mare adora i bagni di sole, la gamma Honda al completo e poi ancora il nuovo Lomac Adrenalina, 9 metri dalle linee affusolate con un design aggressivo, destinato a chi ama le emozioni forti e ama vivere il mare senza compromessi.

Non finisce qui, ecco infatti il Jé Collins 33, il primo battello pneumatico di Manò Marine, i due sportivissimi Prince 28’ Sport Cabin e Prince 35’ Sport Cabin di Nuova Jolly, i primi Riva Group ad arrivare in Italia, l’850 Sport e Top Class, il 750 Offshore ed il 580 VIP.

Sacs Strider

Non può mancare Sacs con S 780, Strider 8, Strider 9, Strider 11, Stratos e Strider 13.
Sacs Strider 8 ultimo nato della gamma Top Class del marchio possiede lo spirito sportivo dei mezzi pneumatici e al tempo stesso una tale raffinatezza estetica da apparire quasi nobile. Potrebbe essere il tender di un lussuoso megayacht, ma anche il gommone di chi vuole concedersi la libertà di navigare e divertirsi con un mezzo elegante.

Sea Power lancerà XR Mariner, il primo gommone realizzato con un tessuto considerato del futuro e i nuovi battelli della serie 550.

E ancora Solemar, Submarine, 3oceani, anch’essa al debutto in Italia, e Atmosphere.

Numerose le novità anche per quanto riguarda gli yacht di lusso.

Magellano 50

Chi visiterà lo spazio Azimut potrà ammirare il i modelli  Flybridge 40, 48 ed il Magellano 50, premiato al Nautical Design Award 2011 nel settore Imbarcazione a basso impatto ambientale e dall’Unione Internazionale Motonautica con l’UIM Enviromental Awards 2011. La carena Dual Mode, semidislocante di nuova concezione in grado di rendere estremamente agevole il passaggio da regimi dislocanti a plananti, garantisce sia un’ottima stabilità e comfort di navigazione sia un’elevata reattività ed efficienza dello scafo ad ogni regime.

Ecco la versione Entrofuoribordo del KL27 di Sessa Marine, open all’avanguardia, differente da tutti gli altri, in cui le forme dinamiche, moderne ed eleganti non penalizzano in alcun modo comodità e sicurezza.

Diverse le novità lanciate da Jeanneau, con Prestige 500 Sportop, Prestige 440 Sportop, Leader 10 Azur, NC 11, Cap Camarat 8.5 WA. Altro debutto, il  Merry Fisher 855 ed in anteprima in Italia il  Merry Fisher 755.

Tra gli altri cantieri, saranno presenti Fiart Mare, Ilver, Ranieri International e Salpa.

Dulcis in fundo, ecco le barche a vela.

Elan presenterà l’ultima nata della gamma Impression, il deck-saloon cruiser da 49”. L’Impression 494, disegnato da Rob Humphreys in collaborazione con l’Elan Design team, sorprende per il pozzetto più grande delle barche nella sua categoria, gli ampi e confortevoli spazi interni, le splendide prestazioni veliche, la maneggevolezza grazie alla doppia pala del timone e la semplicità di utilizzo delle manovre di coperta.

Ancora Jeanneau espone il Sun Odyssey 409 progettato con un unico obiettivo: prendere ogni singolo elemento che caratterizza la gamma Sun Odyssey e migliorarlo.  Fra le innovazioni chiave troviamo la radicale riorganizzazione del ponte e dei piani velici mirata a rendere la barca non solo rapida, ma incredibilmente maneggevole.

Per chi visiterà il salone nautico ci saranno numerose novità da non perdere.

Written by Redazione

Hermitage e Torino Musei

Vera Wang, autunno inverno 2012-2013