Beyoncé brevetta il nome Blue Ivy

Monica
19/02/2012

Secondo i media statunitensi, Beyoncé e Jay Z hanno fatto richiesta all'Ufficio brevetti americano per mettere il copyright sul nome della loro figlia neonata Blue Ivy

Beyoncé brevetta il nome Blue Ivy

Per evitare commercializzazioniA sole poche ore dalla sua nascita, il suo nome era uno dei più cliccati su google e già rientrava nel testo di una canzone del suo celebre papà.

Blue Ivy, il nome della figlia di Beyoncé e Jay Z , è diventato un vero e proprio marchio.

Secondo i media statunitensi, la coppia ha fatto richiesta all’Ufficio brevetti americano per mettere il copyright sul nome della piccola e ottenere così l’esclusiva.

La piccola Blue IvyLa domanda, presentata all’United States Patent and Trademark Office direttamente dall’azienda della cantante, la BGK Trademark Holdings, però, non è ancora stata approvata.

Quando e se dovesse succedere, ciò darebbe la possibilità ai genitori di usare il nome della loro primogenita come brand commerciale ed evitare la nascita di marchi che cerchino di sfruttare il nome della loro primogenita.

Probabilmente dietro a questa decisione insolita c’è il desiderio di impedire a terzi di utilizzare il nome, ormai famosissimo, a fini commerciali.

Pare infatti che dal 7 gennaio, giorno della nascita della piccola, l’Ufficio brevetti americano abbia già rifiutato due tentativi di registrare “Blue Ivy”: il primo prevedeva la nascita di una linea di vestiti per bambini, il secondo una linea di profumi.