BEspoke, le novità in fiera

Dal 12 al 15 novembre l’eccellenza è a Milano

Dopo la serata inaugurale dell’11 novembre, si è aperto il BEspoke, evento dedicato al lusso come sinonimo di eccellenza e artigianalità, in rassegna al Palazzo del Ghiaccio di Milano, dal 12 al 15 novembre 2009.

Numerosi gli eventi e le novità della rassegna, che cresce alla sua seconda edizione.

In mostra l’escusività del su misura in tutti i settori, dal real estate ai prodotti artigianali, dalla profumeria artistica alla sartoria e ai capi di abbigliamento come quelli di Royal Cashmere, dalle auto con Rolls Royce e Wiesmann all’hotellerie, per arrivare alla nautica, con Nautica Casarola e La Signora del Vento.

Tra le altre cose, i visitatori potranno partecipare a convegni e masterclass organizzati dagli espositori, come quelli ideati da Montegrappa e Jaeger-leCoultre.
Il marchio di alta orologeria ha scelto l’evento milanese per la serata di premiazione – che si terrà il 13 novembre – del Venice Movie Stars Jaeger-leCoultre Award, concorso giunto alla sesta edizione e finalizzato a valorizzare l’operato dei professionisti dell’immagine che, attraverso i loro scatti, raccontano i momenti più importanti della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.
L’alta orologeria è ancora protagonista con TimeGate, rassegna che propone le creazioni dei grandi nomi del settore, promossa da Pisa Orologeria. Ventiquattro le maison riunite ad esporre una serie di segnatempo di grande fascino ed esclusività: da A. Lange & Söhne a Baume & Mercier, da Blancpain a Breguet, da Chopard a Hublot, da Glashütte Original a Greubel Forsey, da Panerai a Parmigiani Fleurier, da Patek Philippe a Tag Heuer, da Ulysse Nardin a Vacheron Constantin.

Accanto agli orologi i gioielli. Si va dalle rarissime perle di La Piramide, ai gioielli in porcellana di Meissen fino ai gemelli di Silvia Gagliardini presentati in una combinazione inedita con le polo sartoriali create da Polosophy.

Non mancano le proposte di immobili esclusivi con Santandrea, che offre servizi che vanno dalla valutazione – con un team dedicato di professionisti esperti e qualificati – fino alla vendita o acquisto, con la chiusura del contratto.

Per chi ama viaggiare ecco il CastaDiva Resort, cinque stelle lusso sulle rive del Lago di Como. La struttura che aprirà nella prima metà del 2010, è composta da nove ville, il cui corpo centrale è rappresentato da Villa Roccabruna nota, oltre che per le nobili frequentazioni risalenti al XVIII, per essere stata dimora della famosa cantante Giuditta Pasta. La soprano, prima interprete della Norma, l’opera lirica di Vincenzo Bellini, è stata quindi anche la prima “Casta Diva” dell’Inno alla Luna, creato da Bellini appositamente per lei. CastaDiva Resort esprime quindi un forte legame con la cultura, con il mondo della lirica e del teatro, in uno scenario naturale spettacolare, immerso in un parco secolare di 26.000 mq. Il resort, che offre in chiave moderna l’atmosfera, il comfort e l’eleganza delle grandi dimore storiche, sarà dotato di una piscina galleggiante, una spa di 1.300 mq, un ristorante gourmet con terrazza, un american bar in un salone storico, un garden e pool bar e quattro meeting room per eventi molto esclusivi.

Intertrade Europe presenta i suoi marchi di profumeria artistica, da Clive Christian a Bond n. 9 con Andy Warhol Success is a Job in New York, da Byredo con una nuova collezione di candele a Blanche, il nuovo scent dedicato ad un’eterea e misteriosa creatura. Tra questi I Profumi del Forte (in particolare la fragranza Versilia Vintage) sono i primi al mondo ad adottare un’etichetta sonora che svela i segreti delle fragranze e ne racconta l’ispirazione e la storia. Questo è reso possible dalla tecnica con la quale sono stampate le confezioni dei profumi. L’inchiostro dell’etichetta contiene il codice genetico della fragranza (invisibile all’occhio umano) e uno special lettore ottico è in grado di decifrarlo e tradurlo in audio. È sufficiente avvicinare il lettore al flacone per ascoltare la voce del profumo.

Presente anche “Ut olet vinum!”, linea di profumatori per ambiente nata dalla collaborazione di Sergio Scaglietti, noto car designer modenese, e l’omonima ditta gestita dal nipote Simone. Il marchio si prefigge di far conoscere le fragranze legate al mondo dei vini. Vendute in un’elegante scatola di cartone marrone, le bottigliette in vetro nero, tipiche per l’aceto balsamico, sono sigillate a cera lacca rossa, le bacchette in bamboo sono unite da nastri di raso in tono con la scatola, le serigrafie sono in un’elegante color grigio/argento.

Il BEspoke è anche l’occasione per lanciare nuovi progetti. Meret, azienda che crea capi in pelliccia, presenta il suo primo negozio inaugurato nella zona residenziale milanese dietro ai giardini Pagano diventando il luogo dove trovare un capo, un oggetto, un regalo ancora capace di stupire e emozionare.

Avatar

Written by Redazione

Ether, l’orologio da 350mila dollari

Yellow Gold Tea