Berlinale 2012, trionfano i fratelli Taviani

Orso d’oro per “Cesare deve morire”Mentre tutti i media italiani erano concentrati sulla finale di Sanremo 2012, a Berlino, nella cornice prestigiosa di un altro Festival, veniva decretato il successo di un film italiano.

Paolo e Vittorio Taviani hanno ricevuto l’Orso d’oro per il miglior film in occasione della 62ma edizione della Berlinale grazie a “Cesare deve morire”, pellicola che racconta la storia di un gruppo di detenuti che si prepara a portare sul palcoscenico la tragedia di Shakespeare “Giulio Cesare”.

La pellicola, girata in sei mesi nel carcere di Rebibbia è stata accolta da una standing ovation durante la proiezione e da recensioni entusiastiche dalla critica, che ben faceva sperare al trionfo made in Italy durante la kermesse tedesca: infatti la giuria è stata unanime sul trionfo del capolavoro tra fiction e documentario diretto dai due fratelli pisani.

Grande soddisfazione nazionale, visto che erano 21 anni che l’italia non vinceva questo riconoscimento, esattamente dal 1991 dalla vittoria de “La casa del sorriso” di Marco Ferreri.

“Questo premio ci dà gioia soprattutto per chi ha lavorato con noi. Sono i detenuti di Rebibbia guidati dal regista Fabio Cavalli che li ha portati al teatro. Questi detenuti-attori hanno dato se stessi per realizzare questo film”, ha commentato Paolo Taviani.

“Spero che qualcuno tornando a casa dopo aver visto Cesare deve morire pensi che anche un detenuto, su cui sovrasta una terribile pena, è e resta e un uomo. E questo grazie alle parole sublimi di Shakespeare”, ha confermato il fratello Vittorio.

Ma il successo del cinema italiano al Festival di Berlino non finisce qui: “Diaz, Non pulire questo sangue” di Daniele Vicari, pellicola che racconta i fatti della scuola Diaz durante il G8 di Genova, é uno dei tre film della sezione “Panorama” che ha vinto il premio del pubblico.

Ecco tutti i premi della Berlinale 2012:
Orso d’oro per il miglior film – Cesare deve morire di Paolo e Vittorio Taviani
Orso d’argento Gran premio giuria – Just The Wind di Bence Fliegauf
Orso d’argento per migliore regia – Christian Petzold per Barbara
Orso d’argento per miglior attrice – Rachel Mwanza in Rebelle (War Witch) di Kim Nguyen
Orso d’argento per miglior attore – Mikkel Boe Folsgaardaus in A Royal Affair di Nikolaj Arcel
Orso d’argento per il contributo artistico – Lutz Reitemeier per la fotografia di White Deer Plain di Wang Quan’an
Orso d’argento per la miglior sceneggiatura – Nikolaj Arcel, Rasmus Heisterberg per A Royal Affair di Nikolaj Arcel.
Premio Alfred Bauer per un lavoro di particolare innovazione a Tabu di Miguel Gomes

Written by Monica

Aquascutum, autunno inverno 2012-2013

Acne, autunno inverno 2012-2013