Benessere al gusto di frutta

Remise en forme in vista dell’estate e non soloDopo avervi parlato di trattamenti e rituali che sfruttano i principi attivi dei fiori, ecco altre proposte per una pausa o un week end al sapore dei frutti, per avvicinarsi all’estate in piena forma, tra massaggi rilassanti, peeling delicati, trattamenti idratanti ed energizzanti.

Ecco alcune idee per chi resta in città o per chi vuole passare un po’ di tempo in tutto relax al mare o in montagna.

Per chi resta in città

L’Atomic Spa Suisse presso l’Hotel Boscolo Exedra di Milano ha pensato trattamenti ad hoc per una remise en forme primaverile. Tra le proposte ecco il trattamento Frizzante primavera che comprende un gommage esfoliante a base di papaya e cocco per vivere un’esperienza energizzante e attivare la micro-circolazione, seguito da un massaggio rilassante con l’olio aromaterapico di mandorla, albicocca e papaya. Usando una combinazione di digitopressioni e manovre questo morbido e delicato massaggio permette la penetrazione dell’olio nella pelle, lasciando una sensazione di frizzante benessere (www.spasuisse.com).

Al gusto di ciliegia

In attesa della stagione più calda, non possono mancare trattamenti alla ciliegia, per idratare, ristrutturare e rimpolpare le pelli mature e non, anche sensibili e allergiche. Alle Terme della Salvarola si usano i prodotti della cosmetica certificata EcoBioTermale. Sfruttando le virtù del frutto, sono stati messi a punto trattamenti di bellezza e benessere per viso e corpo che depurano e eliminano le tossine, svolgendo al contempo un’azione ristrutturante ed elasticizzante,  favorendo il rallentamento del processo di invecchiamento cutaneo (http://www.termesalvarola.it/).

Il benessere agli agrumi

Per chi vuole passare qualche giorno al mare, ecco due idee dalla Sicilia.

Assolutamente da provare per un effetto nutriente ed idratante ed una pelle liscia e profumata l’agrumoterapia – le arance rosse di Sicilia hanno delle proprietà antiossidanti e antiradicali eccezionali – , punta di diamante per il Caparena Wellness Club dell’Hotel Caparena di Taormina e il Mahara Hotel di Mazara del Vallo.

Il trattamento della prima struttura utilizza i prodotti siciliani più tipici e consiste in un impacco tiepido di un concentrato di mieli agrumati, estratti di alghe, fango e oli essenziali, più un idromassaggio con algoaromi (http://www.gaishotels.com/).

Al Beauty Center del Mahara Hotel, primo “Centro Benessere a chilometri zero”, agli agrumi viene unito il kiwi, adoperato con un mix di creme idratanti per “massaggi corpo” che favoriscono l’eliminazione di cellule morte e la riattivazione della circolazione e per trattamenti viso con la produzione di collagene che previene l’invecchiamento e le macchie della pelle (http://www.maharahotel.it/).

Trentino Alto Adige, mele e non solo

Per rimettersi in forma e ritagliarsi momenti di relax e benessere una delle mete ideali è il Trentino Alto Adige. I beauty center e le Spa della regione propongono numerosi percorsi al gusto dei frutti.

Il Golf & Spa Resort Andreus di San Leonardo in Val Passiria propone trattamenti come il peeling Cocco e Papaya e il peeling Mandorle e Jogurt per una pelle idratata e vellutata, da effettuarsi nel settore wellness di 5.000 mq, dove legno, pietra, marmo e corten si uniscono a luce e acqua in un insieme avvolgente (http://www.andreus.it/). 

Il Belvita Hotel Adler di Ortisei ha ideato rituali “a tema” da vivere nelle diverse private spa. Tra queste si trova la Spa Tyrol, una stanza dall’atmosfera tipica di una stube tirolese, dove lasciarsi avvolgere dai prodotti altoatesini. Ingrediente principe è il lampone selvatico, ricco di elementi antiossidanti e idratanti naturali: bio sauna, peeling, bagno profumato, oli preziosi massaggio per la schiena e un impacco nutriente che farà risplendere la pelle (http://www.adler-resorts.com/).

Frutto altoatesino per eccellenza è la mela, che non può mancare nelle proposte delle strutture del luogo. I principi attivi del frutto, lo rendono ideale non solo per rendere la pelle elastica e vellutata, ma anche per prevenire la naturale perdita d’idratazione e per distendere le rughe in modo duraturo. Il ph della mela è simile a quello della nostra pelle: dunque, nasce una nuova soluzione di bellezza anche per pelli sensibili e soggette ad allergie.

Il Belvita Hotel Gallhaus di San Giovanni in Valle Aurina unisce la dolcezza della mela e il profumo dei fiori. Ecco Alpwell con estratto di mela e sacchetti di fiori, che include pulizia del viso con latte detergente, peeling, tonico, fiala anti impurità, seguita da un delicato massaggio con sacchetto di fiori. Ecco poi un altro massaggio al viso con maschera di bellezza e crema da giorno (http://www.gallhaus.com/).

Al Romantik Hotel Oberwirt di Marlengo di Merano ci si può rilassare con un bagno al siero di latte con succo di mela, ideale per pelli fragili e sensibili dal potere decongestionante ed emolliente. E ancora un peeling alla mela per una profonda pulizia che favorisce la traspirazione, un impacco cremoso alla mela nel lettino softpack per un’epidermide vellutata, un massaggio con olio di mela che migliora la circolazione (www.romantikhotels.com/Marling).

Tra i trattamenti naturali ideati dal Beauty and Wellness Resort Garberhof ci sono quelli a base di mela della Val Venosta, come il bagno rinfrescante e neutro, con i principi attivi del frutto, mescolati a siero di latte e acqua di sorgente, per idratare la pelle e equilibrarne l’acidità (http://www.garberhof.com/).

Written by Redazione

Aste, da Guttuso a Nespolo

Il tuo genoma vale oro