Bellezza e CBD: un complemento perfetto

Si tratta di un ingrediente di punta che fa girare la testa alle beautystars (blogger, influencer e starletter) ma non solo.

La nuova ossessione di bellezza del momento è il CBD (o CannaBiDiolo). È diventato l’alleato numero 1 nelle beauty routine della pelle e dei capelli. Si tratta di un ingrediente di punta che fa girare la testa alle beautystars (blogger, influencer e starletter) ma non solo, ed è per questo sempre più presente nei cosmetici che troviamo in commercio.

La nuova beauty routine che ci rende tutti dipendenti

Nel mercato dei cosmetici, molti marchi infatti stanno sviluppando una gamma di prodotti a base di CBD. E per diverse buone ragioni, prima fra tutte l’indubbia efficacia e l’atossicità.

A differenza del THC (tetraidrocannabinolo) che ha un impatto psicoattivo sul metabolismo, la canapa, sostanza naturalmente presente nella cannabis, offre molti benefici terapeutici, ma anche incredibili effetti sulla pelle e sui capelli.

Numerosi studi hanno dimostrato i benefici dell’olio di CBD per la pelle su impurità e problemi più severi come l’acne. I semi di canapa sono estremamente ricchi di acidi grassi essenziali come omega 3 e omega 6 e grazie alle proprietà antinfiammatorie e analgesiche del CBD, riduce gli arrossamenti e idrata la pelle senza renderla grassa. La canapa limita anche la sovrapproduzione di sebo ed è apprezzata per le sue proprietà calmanti e lenitive.

Beautiful girl with a cannabis leaf near the face

Gli studi condotti su questa molecola biologicamente attiva sono stati integrati dalla convalida, all’inizio del 2020, del Cosing (Cosmetic Ingredient Database), l’organismo europeo che elenca tutti gli ingredienti cosmetici e le loro proprietà. Quest’ultimo ha infatti classificato il CBD come antiossidante, idratante ed emolliente, lenitivo e antiseborroico.

Qualità sacre per un unico bene, che oggi consentono a piccoli e agili brand di cosmetici di utilizzarlo e di rivendicarne i benefici. In caso di acne o eczemi un massaggio vigoroso con olio di CBD riesce ad esibire risultati già dopo due sessioni, esso infatti agisce sull’infiammazione, mentre l’elettricità prodotta dal movimento circolare delle dita aumenta l’afflusso di globuli bianchi che guariscono l’infezione. 

Un’eccellente barriera anti UV

I cosmetici a base di olio di CBD sono stati progettati per sostituire la pasta CBD, che può essere applicata direttamente sulla pelle, ma che tende a lasciare una pellicola grassa. Creme notte, balsami, lozioni sono state studiate con ingredienti (farina d’avena colloidale ad esempio) che riequilibrano il delicato ecosistema dell’epidermide, evitando così la pelle grassa e i pori dilatati. In fusione partecipano anche ad un più rapido assorbimento dei cannabinoidi nella pelle e quindi ad un’idratazione molto potente.

È per questo motivo che il CBD è l’ingrediente d’elezione grazie alle sue proprietà antinfiammatorie e rigeneranti quando una scottatura solare cerca di rovinare la nostra vacanza. Nella vita quotidiana, il CBD protegge la nostra pelle dalle aggressioni esterne come l’inquinamento.

Dal lato dei capelli, gli acidi grassi e gli amminoacidi presenti nell’olio di canapa aiutano a rafforzare i capelli fragili. Inoltre è composto da antiossidanti e vitamine A, C ed E che stimolano e promuovono la crescita dei capelli, idratano, nutrono e proteggono i capelli.

Esistono quindi creme, oli viso, sieri, prodotti per capelli, ma anche integratori alimentari a base di CBD.

Written by Redazione

WineTales magazine

WineTales Magazine, un nuovo portale racconta l’eccellenza del vino

Quanto prendono sulla webcam: una ragazza di Milano condivide cifre reali delle sue entrate su Bongacams