Perrier-Jouët: l’arte dello champagne

Per l’anniversario del mitico Byblos di Saint-Tropez Il leggendario Byblos di Saint Tropez è stato inaugurato la prima volta nel 1967.
In quarant’anni è divenuto una vera e propria icona, meta imperdibile per VIP, nobili e celebrità internazionali, da Brigitte Bardot a Jack Nicholson, da Alain Delon a Mick Jagger.

Per celebrare l’importante anniversario, l’Hotel Byblos e il suo leggendario Club hanno voluto creare un oggetto unico e di prestigio.
Ecco, così, che nasce un esclusivo scrigno in pelle e legno pregiato, realizzato a mano da maestri artigiani. Il design impeccabile non è che l’involucro perfetto per racchiudere la Salmanazar di Perrier-Jouët Belle Epoque 1999, quattro coppe decorate a mano e la parure firmata Van Cleef & Arpels.

Charme ed eleganza, stile e puro lusso. Perrier-Jouët, crea il primo champagne su misura al mondo. A renderlo ancora più speciale il formato ‘maestoso’ della Salmanazar – 9 litri. Non più solo una bottiglia, ma una vera e propria opera d’arte, una rarità firmata da colui che fu uno dei più grandi maestri dell’Art Nouveau.

La cuvée Belle Epoque 1999 nasce dall’assemblaggio dei più nobili Grand Cru champenois che regalano al gusto aromi mielati su di un profumo di fiori bianchi esaltati da note di mandorla dolce e torrone.

Lo scrigno sarà disponibile in limited edition in 10 esemplari esclusivamente presso “Les Caves du Roy” del Byblos di Saint Tropez e avrà un valore di 100.000 euro.

Vuoi essere sempre informato su notizie di questo genere? Iscriviti alla LuxLetter

Avatar

Written by Francesca

A scuola sul mare

Massimo Colomban