Beethovenfest 2009

Grande musica classica a Bonn dal 4 settembre al 3 ottobre

Settantacinque concerti in 30 giorni: torna la Beethovenfest, il festival musicale internazionale che ogni anno Bonn dedica al suo concittadino più illustre, Ludwig van Beethoven. Il tema di quest’anno “Im Licht/In the Light” sottolinea l’importanza che il romanticismo attribuisce all’artista e al culto del genio, al solista come personalità musicale indipendente.

Tra i grandi artisti che calcheranno le scene di Bonn, dal prossimo 4 settembre al 3 ottobre, vi sono, ad  esempio, Sir John Eliot Gardiner, per tributo alla musica barocca con il Monteverdi Choir e gli English Baroque Soloists, Valery Gergiev, che condurrà Alexei Volodin al piano e la London Symphony Orchestra, Maurizio Pollini, Krzysztof Penderecki, con Rudolf Buchbinder al pianoforte e la Sinfonia Varsovia, Kent Nagano, che conduce la Mahler Chamber Orchestra, per il gran finale. Altri nomi eccellenti del panorama musicale della Beethovenfest includono, tra gli altri, David Garrett, Pierre-Laurent Aimard, Paavo Järvi, Sol Gabetta, Ingo Metzmacher.

Nell’anno delle celebrazioni per il 60° anniversario della nascita della Repubblica Federale Tedesca, ospite d’eccezione la cancelliera Angela Merkel, l’ex capitale Bonn festeggia, domenica 6 settembre, con quattoridici concerti di un’ora ciascuno tenuti in sei luoghi di rilevanza politica in città, come il museo Haus der Geschichte, dedicato alla storia nazionale, e la vecchia sede del Consiglio Federale.

I concerti e le esibizioni della Beethovenfest si terranno nei luoghi più diversi: nella sala da concerti Beethovenhalle, all’Opera di Bonn, nella casa natale di Beethoven, nella vecchia sede del Consiglio Federale, in alcuni dei più moderni musei cittadini. Nei 30 giorni del festival Bonn si trasforma in un grande teatro all’aperto, vivace e ricca di appuntamenti.

English Version

Avatar

Written by Redazione

La culla del sigaro

Il camino è sul tavolo