Beatrice Borromeo e Pierre Casiraghi, al matrimonio lei lavora

La neo-sposa lavora durante la festa

“Bea c’è da intervistare Nicola Gratteri” dice scherzando Marco Travaglio, direttore del Fatto Quotidiano e invitato al matrimonio monegasco tra Beatrice Borromeo e Pierre Casiraghi.

E quando il capo chiama non c’è matrimonio che tenga, almeno per una stacanovista come Beatrice Borromeo.
Laureata in Bocconi in Giurisprudenza la rampolla di casa Borromeo, da sabato 25 sposa di Pierre Casiraghi, da qualche anno si sta facendo notare nel campo del giornalismo d’inchiesta.

Deve conoscere la sua passione per il lavoro Marco Travaglio. Il Direttore non ha fatto in tempo a chiederle, i presenti dicono scherzando, di intervistare il procuratore aggiunto di Reggio Calabria sulla riforma del processo penale che Beatrice Borromeo si è allontanata dai suoi ospiti per chiamare Gratteri, intervistarlo e scrivere l’articolo.

Beatrice Borromeo e Marco Travaglio

Non si sa come l’abbia presa il maestro di cerimonie di casa Grimaldi fatto sta che lunedì mattina in prima pagina su Il Fatto Quotidiano troneggiava l’intervista di Beatrice Borromeo a Nicola Gratteri, “Gratteri: Un regalo ai boss”, redatta dalla neo signora Casiraghi durante il giorno del suo matrimonio.

Per sapere come l’abbia presa Pierre Casiraghi basterà vedere se Marco Travaglio sarà tra gli invitati anche della seconda parte di matrimonio, il rito religioso in programma per sabato 1 agosto molto probabilmente all’Isolino San Giovanni, di proprietà della famiglia Borromeo.

Beatrice Borromeo - Il Fatto Quotidiano

Written by Francesca

50 Sfumature, Dakota Johnson al Festival di Venezia 2015

Il mercato della lingerie in Italia