Bally a Pitti Uomo 82

Un evento per omaggiare gli elementi iconici del brand
Storia e contemporaneità. A Pitti Uomo 82, Bally è stata protagonista, ieri 19 giugno 2012, di uno speciale evento nell’incantevole cornice di PT Studio in via de’ Guicciardini 13 a Firenze.

La maison svizzera di abbigliamento e accessori ha mostrato alcuni pezzi d’archivio accompagnando gli ospiti in un viaggio nel passato del brand alla scoperta dei prodotti che maggiormente ne hanno influenzato lo stile e che oggi sono fonte d’ispirazione per i due Direttori Creativi Michael Herz e Graeme Fidler, in Bally da marzo 2010.

Mentre per scoprire la collezione primavera estate 2013 dovremo aspettare Milano Moda Uomo, Firenze si è rivelata essere una location magica per raccontare quello che rende Scribe, Trainspotting, Zurich, Curling e Hiking fiori all’occhiello della produzione artigianale e di qualità made in Bally.
Cinque elementi iconici che nonostante esistano da molti anni, sono in grado, stagione dopo stagione, di assumere nuovi connotati, senza perdere mai il loro significato comunicativo intrinseco: esprimere la marca, le sue origini e i suoi valori.

Bally evento a  Pitti Uomo 82

“E’ dalle origini che nasce ciò che siamo oggi – affermano Michael Herz e Graeme Fidler.Bally vanta una storia molto lunga, fatta di tradizione e artigianalità da cui provengono i nostri tratti distintivi. La collezione uomo primavera estate 2013 la presenteremo come sempre, in occasione della Fashion Week milanese, ma abbiamo voluto creare un momento dedicato al nostro patrimonio stilistico. Abbiamo scelto la cornice di Firenze, sia per il suo secolare legame con l’artigianalità, sia perché qui ha sede uno dei nostri tre centri produttivi, quello della pelletteria. E’ a Firenze che i nostri pellami vengono plasmati e prendono forma”.

Avatar

Written by Francesca

Frank Gehry, case di lusso a Hong Kong

Jaguar XF Alive Edition