Bafta 2012, vincitori e red carpet

Monica
13/02/2012

Ieri sera nella prestigiosa Royal Opera House di Londra si sono tenutu i Bafta Awards 2012, gli Oscar del cinema britannici: miglior film per The Artist di Hazanavicius

Bafta 2012, vincitori e red carpet

Gli Oscar made in EnglandGli Oscar inglesi hanno decretato il loro vincitore: “The Artist” di Michel Hazanavicius.

Il film muto e in bianco e nero, che ha fatto il pieno di premi ai Golden Globe e di nomination agli Oscar, portandosene a casa ben 10, ha trionfato anche ai Bafta 2012, tenutisi ieri sera a Londra nella prestigiosa Royal Opera House.

Il film, che aveva ricevuto 12 candidature, si è portato a casa 7 riconoscimenti, ovvero il premio come miglior film, miglior regista e miglior sceneggiatura originale, oltre che miglior musica, miglior cinematografia e migliori costumi.

Riconoscimenti anche a Jean Dujardin, che nel film interpreta George Valentin, che ha ritirato la statuetta come miglior attore protagonista direttamente dalle mani della splendida Penelope Cruz in Armani Privè.

Il premio come miglior attrice dei British Academy of Film and Television Arts è andato a Meryl Streep per la sua Margareth Tatcher in “The Iron Lady”.

Per quanto riguarda le migliore performance degli attori non protagonisti, ecco Christopher Plummer, per il ruolo di un anziano omosessuale in “Beginners”, e Octavia Spencer, per “The Help”, pellicola che ha letteralmente sbancato i Sag Awards 2012.

E’ andato a “La Talpa” il riconoscimento come miglior film britannico e a “La pelle che abito” di Pedro Almodovar quello di migliore film straniero.

Premiati anche gli italiani Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo, che hanno vinto il Bafta per la scenografia di “Hugo Cabret” di Martin Scorsese.

Sul red carpet ecco Colin Firth in Armani e la moglie Livia con uno smoking green griffato Paul Smith, Viola Davis di “The Help” con il primo abito eco della maison Valentino, e l’affascinante Meryl Streep in Vivienne Westwood.

Miglior film: The Artist
Miglior attore: Jean Dujardin – The Artist
Migliore attrice: Meryl streep – The Iron Lady
Miglior regista: Michel hazanavicius – The artist
Miglior film d’animazione: Rango – Gore Verbinski
Miglior sceneggiatura non originale: La talpa – Bridget O’connor, Peter Straughan
Miglior contributo inglese al cinema: John Hurt
Miglior documentario: Senna – Asif Kapadia
Miglior sceneggiatura originale: The artist – Michel Hazanavicius
Migliore attrice non protagonista: Octavia spencer – The Help
Miglior film inglese: la talpa – Tinker Tailor Soldier Spy
Miglior attore non protagonista: Christopher Plummer – Beginners
Migliori scenografie: Hugo Cabret – Dante Ferretti, Francesca Lo Schiavo
Miglior debutto per uno sceneggiatore, regista o produttore inglese: Tyrannosaur – Paddy Considine (Director), Diarmid Scrimshaw (Producer)
Miglior Film in lingua non inglese: The Skin I Live In – Pedro Almodóvar, Agustin Almodóvar
Miglior trucco e parrucco: The Iron Lady – Marese Langan
Migliori costumi: The Artist – Mark Bridges
Miglior fotografia: The Artist – Guillaume Schiffman
Miglior montaggio: Senna – Gregers Sall, Chris King
Miglior suono: Hugo Cabret – Philip Stockton, Eugene Gearty, Tom Fleischman, John Midgley
Miglior colonna sonora: The Artist – Ludovic Bource
Miglior corto d’animazione: A Morning Stroll – Grant Orchard, Sue Goffe
Miglior cortometraggio: Pitch Black Heist – John Maclean, Gerardine O’flynn
Migliori effetti visivi: Harry Potter
Academy fellowship: Martin Scorsese