“Attila” uno straordinario successo: ecco i look alla Scala di Milano

I look classici e stravaganti alla prima della Scala. Passerella di alta moda per politici e vip.

In queste ultime ore non si fa altro che parlare della prima alla Scala, appuntamento imperdibile a Milano. Incassi da capogiro anche quest’anno: 2.532.701 euro per 1.888 spettatori. Nessuna vera sorpresa in realtà, un successo quasi scontato. Non c’era alcun dubbio: lo spettacolo Attila ha conquistato letteralmente il pubblico. Ma noi non vogliamo parlarvi dell’immensa opera lirica di Giuseppe Verdi, che ha raccolto quindici minuti di applausi, ma dei look classici e stravaganti sfoggiati da politici, attori, dive e personalità del mondo dello spettacolo e dell’alta moda.

Le signore della Milano bene hanno scelto abiti e pellicce di alta sartoria per partecipare alla prima della Scala. A partecipare anche straniere, ricche clienti delle più grandi maison di lusso. A scatenare i flash dei fotografi prima il bad boy del balletto Sergei Polunin, in total black, con camicia caratterizzato da cristalli sul colletto e tatuaggio in viso, poi Roberto Bolle, star internazionale, nello smoking d’ordinanza. A far da padrone senza dubbio il nero. In black Beatrice Borromeo, elegante in Armani Privè in velluto a sirena, al fianco del marito Pierre Casiraghi e della sorella, altrettanto impeccabile, Matilde. Anche Alessandro Cattelan ha scelto il nero per la prima alla Scala, idem la moglie Ludovica. In total black pure la compagna del sindaco Sala, Chiara Bazoli, in una creazione N21 di Alessandro dell’Acqua. Brillante Maria Elisabetta Casellati, che si è presentata con un lungo cappotto nero con ricami floreali bianchi. Impeccabile la giornalista Daniela Cuzzolin con top trasparente e corpetto sotto e gonna vaporosa in tulle. Tutto rigorosamente nero. Eterea e regina del bianco la diva Carla Fracci.

In nero pure Giovanna Salza, moglie di Corrado Passera, che ha scelto gilet e pantaloni di Fausto Sarli. Hanno optato per il blu Emma Marcegaglia, che si è avvalsa di Armani e perle, e la figlia del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Passiamo ad altri look: blu notte di Pierre Prandini per Marinella di Capua, verde per Livia Pomodoro, bianco e nero per Irene Pivetti. Tra le stravaganze? Uno smoking rockabilly Gucci, indossato da un ospite che forse era convinto di andare al Casinò di Las Vegas o ad un concerto più che alla Scala di Milano e l’abito da sera nero, in Dolce & Gabbana, che aveva degli inserti con locandine della Scala stessa, indossato da Sylvia Mantella.

Avatar

Scritto da Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di UrbanPost. Nasce a Frosinone il 13 febbraio del 1991, quando in Ciociaria la neve non si vedeva ormai da anni e l’Italia tirava un sospiro di sollievo per la fine della guerra del Golfo. Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 le viene conferito il riconoscimento di "Laureato Eccellente Sapienza" per il brillante percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly" e "SuccedeOggi" e riviste letterarie come "Carte Allineate", "Fillide" ed "Euterpe". Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Antonella Mosetti rifatta, Striscia la Notizia ‘demolisce’ la sua immagine: foto a confronto ieri/oggi

Elisabetta Canalis Instagram in versione ‘Dea della Bellezza’: la foto è da applausi!