Aste, non solo arte

Le vendite all’incanto in Italia a marzo 2010

Dopo aver dato un’occhiata al calendario internazionale delle aste di marzo 2010, ecco le proposte delle case italiane, tra opere d’arte, stampe e arredamento.

Si parte con Meeting Art di Vercelli che apre con l’asta dedicata all’arte moderna e contemporanea, dal 6 al 14 marzo. Protagonista sarà “Residuo” di Emilio Scanavino, un olio su tela datato 1962 e stimato fino a 120.000 euro. All’asta anche “Natura morta” di Atanasio Soldati stimato fino a 60.000 euro, “Tableau piege” di Danier Spoerri,”Coppia” di Enrico Baj e opere di Roberto Crippa, Joseph Kosuth, Marino Marini e molti altri. Sono in programma nei giorni seguenti aste dedicate ai gioielli moderni e d’epoca e all’arte moderna e contemporanea.

A quest’ultima è dedicata l’asta della Galleria Pace di Milano prevista per il 18 marzo, con numerose opere di ogni genere e prezzo. Top lot “Candy box” di Andy Warhol valutato fino a 87.000 euro, accompagnato da “Aigues mortes” di Carlo Mattioli stimato fino a 75.000 euro, “Mani con carte da gioco” di Renato Guttuso e “Isola bianca isola nera” di Salvatore Fiume.

Si passa a Roma, dal 23 al 26 marzo con “Arredi e dipinti antichi e del XIX secolo, una biblioteca romana di libri antichi, strumenti musicali, gioielli, preziosi e collezionismo”, alla Casa d’Aste Babuino. Di rilievo le opere della scuola veneziana del Seicento, tra cui il dipinto di Sebastiano Ricci “Archimede” e l’opera dipinta da un Pittore della Scuola di Paolo Veronese del XVII secolo raffigurante “La consegna del Vessillo papale”. Dalla collezione Foscarini di Lecce, proviene l’opera di Francesco Solimena “Agar e l’Angelo”.

Da Bloomsbury Auction Italia il 23 l’asta è dedicata a  “Libri, Autografi e Stampe”. Top lot è l’incunabolo delle “Epistolae” di San Girolamo datato 1470 e stampato a Roma da Conradus Sweynheym e Arnoldus Pannartz, stimato fino a 40.000 euro. Tra le altre cose, sarà messo all’asta un componimento poetico giovanile inedito di Gabriele d’Annunzio e l’itinerario generale dopo il 1 giugno 1896 di Vittorio Emanuele III.

Arredi e dipinti antichi, arte moderna e sculture saranno di scena alla Farsetti Arte nella sede di Prato il 26 e 27 marzo.

Per finire, il 30 e il 31, la Casa d’Aste Pandolfini di Firenze propone due giorni interamente dedicati all’antiquariato, con l’asta “Dipinti antichi, arredi, mobili antichi e oggetti d’arte“.
Un bureau-plat in palissandro e bois de violette con applicazioni in bronzo dorato (Francia 1750 circa) firmato da Migeon IV spicca tra i mobili all’asta, con una stima che raggiunge i 120.000 euro.
Da segnalare anche un Grande portale (Venezia, inizi sec. XVII) proveniente dalla Villa medicea di Lappeggi. In legno intagliato e dorato, il portale ha la cimasa a timpano con rosette e mensoloni intagliati, centrata da cherubino alato sormontante un cartiglio affiancato da due putti alati, trabeazione decorata da foglie e ghiande di quercia, apertura della porta inquadrata da semicolonne corinzie con fusti scannellati e addossate a lesene lisce con capitello corinzio. La valutazione arriva ai 50.000 euro. Ecco, infine, una coppia di sculture in maiolica rappresentanti Angeli della Bottega di Santi Buglioni, inizi sec. XVI, stimati 80.000 euro.

http://www.meetingart.it
http://www.galleriapace.com/
http://www.farsettiarte.it
http://www.astebabuino.it/
http://www.bloomsburyauctions.com/
http://www.pandolfini.it/

Written by Redazione

Il laser ti fa bella

Acconciature AI 2010-2011