Aste, da Raffaello a Samuel Beckett

Appuntamenti internazionali di dicembre 2009
Prosegue la grande stagione delle aste, con gli appuntamenti internazionali di dicembre 2009. Le grandi case d’asta Sotheby’s e Christie’s, nelle sedi di Londra, New York, Parigi e Hong Kong, metteranno all’incanto opere d’arte, gioielli, manoscritti, oggetti di design e quant’altro.

La caccia al record è partita.

Uno dei giorni clou sembra essere l’8 dicembre con numerosi eventi che attireranno l’attenzione di collezionisti, istituzioni e media.
Oltre all’asta dedicata dalla sede londinese di Sotheby’s a Audrey Hepburn, si annuncia da record l’evento di Christie’s, sempre nella capitale birtannica: durante la Old Masters Sale verrà messo all’incanto il disegno di RaffaelloTesta di una Musa”, con una valutazione di 17 milioni di euro. L’opera, studio per l’affresco “Il Parnaso” della Stanza della Segnatura in Vaticano, è destinata a diventare il disegno più caro di sempre. Accanto al disegno altre importanti opere verranno messe a disposizione degli acquirenti, come “Ritratto di un uomo” di Rembrandt che potrebbe raggiungere i 25 milioni di sterline e uno dei più grandi quadri barocchi, il “San Giovanni Evangelista” di Domenichino che potrebbe arrivare a un prezzo di 10 milioni di sterline. 

A Parigi è di scena l’arte del Novecento e contemporanea. Top lot “La grande vallée” di Joan Mitchell valutata fino a due milioni e mezzo di euro. Presso la sede della capitale francese di Sotheby’s un cast stellare con opere di Pierre Soulages con un Senza Titolo stimato fino agli 800.000 euro, Jean Dubuffet, Jeff Koons.

Da Christie’s a New York, Bulgari concluderà le celebrazioni del suo 125° anniversario, mettendo all’incanto una selezione di gioielli e orologi prodotti in edizione limitata per sostenere la campagna “Riscriviamo il Futuro” di Save the Children. Tra i pezzi due Sotirio, uno in oro rosa e uno in oro bianco.

In programma anche “Magnificent Tiffany Featuring The Gluck Collection” con manufatti ideati da Tiffany durante il corso della sua storia, tra cui si distingue la lampada in stile Liberty del 1910 circa valutata fino a 200.000 dollari.

Sotheby’s a Londra dà spazio alle ceramiche e agli argenti accompagnati da oggetti di antiquariato, con tesori della collezione dei Duchi di Bedford e altri nobili inglesi. Top lot un vaso in porcellana cinese blu decorato da bronzo dorato dell’epoca di Luigi XV stimato un milione di sterline. Stesso luogo per l’asta dedicata ai libri e documenti musicali, com manoscritti di Bruckner, Beethoven, Haydn, Liszt, Puccini, Britten, lettere e illustrazioni. 

Quadri e sculture dall’Occidente all’Africa

Sono numerosi gli altri appuntamenti dedicati all’arte. Ne segnaliamo alcuni.
Il 3 dicembre a New York da Sotheby’s ecco American Paintings, Drawings & Sculpture, con lavori mai entrati nel mercato provenienti da collezioni private. Top lot “White Dory, Gloucester” di Childe Hassam, stimato fino a tre milioni e mezzo di dollari.
Gli antichi maestri sono di scena ancora Sotheby’s a Londra il 9 e il 10 del mese. Si annunciano come protagonisti un “Ritratto di donna” di Rubens creato durante il periodo italiano e un autoritratto di Van Dyck, disegnato in Inghilterra alla fine della carriera dell’artista, che non compare sul mercato da circa trecento anni. Il primo è valutato fino ai sei milioni di sterline il secondo tre.

Le Antiquities sono di scena a New York, da Sotheby’s il 10 e da Christie’s l’11 dicembre. Presso quest’ultima sarà battuta una statua greca di fanciulla del quarto secolo avanti Cristo stimata fino a seicento mila dollari.

Non mancano date per gli appassionati di arte africana. Tra queste, il 4 dicembre quando da Christie’s a Parigi saranno messe all’incanto tre statue del XIX secolo provenienti dal Camerun la cui stima è resa nota su richiesta.

Design e Oriente

Come sempre sono diversi gli eventi che mettono al centro dell’attenzione le porcellane cinesi e altri manufatti provenienti dall’estremo Oriente. Tra questi, il 1 del mese da  Christie’s a Hong Kong oggetti in lacca della collezione della famiglia Lee o ceramiche antiche che possono arrivare a superare il milione di dollari di valutazione.
Per gli appassionati di antiquariato la data da segnare in agenda è il 10 dicembre: a Londra sempre da Christie’s saranno messi all’asta numerosi oggetti provenienti da una raccolta privata, come gli Ormolu Luigi XVI attribuiti a Claude-Charles Saunier ricoperti da materiali pregiati come ebano e lacca giapponese, stimati oltre un milione di sterline, e numerosi mobili e complementi d’arredo provenienti da tutta Europa come un lavoro di Domenico Cucci della metà del 1600 decorato da pietre dure, oro, ebano e altri legni pregiati stimato su richiesta. 

Per tutti i gusti le aste di Sotheby’s a New York: il 16 dicembre è la volta dei tappeti, con pezzi che vanno dal XVII a metà del XX secolo provenienti da Caucaso, Anatolia, Persia, India e Cina, il 17 ancora oggetti creati da Tiffany accanto a creazioni di Design del Novecento.

Gioielli e Orologi

Tra gli oggetti da collezione più ricercati ecco gioielli e orologi.
Per i primi si aspettano cifre esorbitanti il 1 dicembre presso la sede di Hong Kong di Christie’s: il top lot è un anello di Graff con diamante rosa da 5 carati circondato da diamanti bianchi e oro rosa che può raggiungere la cifra di oltre sette milioni di dollari. Il 10 dicembre a New York la star sarà un pendente con diamante a goccia dal peso di circa 39 carati montato su platino che può valere oltre i cinque milioni di dollari.

Il 9 dicembre, sempre nella Grande Mela, da Sotheby’s, ecco una collezione di pietre naturali e gioielli storici dei marchi più prestigiosi, da Cartier a Boucheron. Anche qui protagonista un diamante, dalla forma ovale e dal peso di circa 30 carati, valutato quasi quattro milioni di dollari. Tra gli altri gioielli uno scarabeo di Cartier del 1926.

Riflettori puntati sugli orologi da Christie’s a Hong Kong il 2 dicembre e il 15 a New York. Per la prima asta il top lot è un A. Lange & Sohne Tourbograph “Pour le Mérite” del 2006  per la seconda un raro modello di Patek Philippe del 1994 in platino con calendario perpetuo e tourbillon.

Per gli amanti della cultura

I ricercatori di edizioni famose e rare avranno occasione per trovare importanti libri e manoscritti.
Il 4 dicembre, ancora una volta da Christie’s a New York due battute notevoli. La prima è dedicata a libri stampati e manoscritti, il cui pezzo di punta sarà una lettera autografata di George Washington dal valore di due milioni e mezzo di dollari, la seconda riguarda una raccolta privata di letteratura inglese americana, in cui spicca “Tamerlane and Other Poems” di Edgar Allan Poe edita da Calvin F.S. Thomas nel 1827 valutato 700.000 dollari.

Il 9 di scena una collezione di libri di viaggio tra cui spicca la serie “Theatrum orbis terrarium sive Atlas Novus” di Willem and Johan Blaeu, edito ad Amsterdam nel 1649-55.
L’11 dicembre da Sotheby’s libri e manoscritti di diversi generi e specie tra cui il re sembra essere “Elementa in artem geometriae” di Euclide edito da Ratdolt nel 1482. Il 17 a Londra tutta l’attenzione sarà rivolta alle 240 lettere di Samuel Beckett scritte all’artista Avigdor Arikha valutate 300.000 sterline.

Dulcis in fundo, due gli appuntamenti dedicati ai vini pregiati, entrambi da Christie’s. Il primo il 9 a New York, il secondo a Londra il 10, in cui il top lot sarà un Richebourg Vintage 1978 valutato oltre centomila dollari.

Avatar

Scritto da Redazione

Lascia un commento

Guida Michelin 2010

Salmone, “oro” di Norvegia