Aste, da Picasso a Geoff Hurst

Redazione
25/05/2010

Dopo un maggio all’insegna dei record, il calendario delle aste internazionali di giugno 2010 può riservare ancora vendite da capogiro.

Aste, da Picasso a Geoff Hurst

Le aste internazionali di giugno 2010Dopo un maggio all’insegna dei record, il calendario delle aste internazionali di giugno 2010 può riservare ancora vendite da capogiro.

La star del mese sembra essere un celebre ritratto di Picasso, “Angel Fernández de Soto” del 1903, che ritrae un bevitore di assenzio e che potrebbe fruttare dai 30 ai 50 milioni di euro, ossia il prezzo più alto stimato per un’asta europea. L’evento è nella sede londinese di Christie’s il 23 giugno.

Il giorno precendente durante “Impressionist and Modern Art” sempre a Londra da Sotheby’s sarà messo all’asta un “Autoritratto con tavolozza” di Manet, che arriva alla valutazione massima di 35 milioni di euro. L’opera unisce la passione per i vecchi maestri della pittura unita a una tecnica straordinaria che ne fa uno dei più bei autoritratti di sempre. Si tratta di uno dei soli due autoritratti del pittore francese, l’unico in mani private.

Durante “Impressionist & Modern Art Evening Sale”, stesso luogo stesso giorno, sarà messa in vendita una collezione appartenuta a Ambroise Vollard e rimasta per circa quaranta anni nel caveau di una banca a Parigi. Il cuore della raccolta è costituito da “Arbres à Collioure” di André Derain, stimato oltre 15 milioni di euro.

L’asta del 14 giugno da Christie’s a Parigi propone un altro pezzo da novanta, una delle rare sculture di Amedeo Modigliani ancora in mano a collezionisti privati, una “Testa di Cariatide” del 1911-1912 in pietra calcarea alta 65 centimetri, firmata alla base “Modigliani”. L’opera dell’artista livornese è stimata 4-6 milioni di euro. La scultura è inedita ed è rimasta per quasi 90 anni nascosta in una collezione privata.

Da Sotheby’s a Londra il 28 giugno star di “Contemporary Art Evening Sale” sarà “RE 49, Relief Eponge Bleu” di Yves Klein, della collezione di HypoVereinsbank, valutato circa sette milioni di euro.

Accanto a questi highlights saranno messi all’asta numerosi oggetti d’arte e non solo. Assieme a sculture di età romana, ecco, tra le altre cose, un prezioso anello con diamante a cuore, rare auto d’epoca, un manoscritto di John Lennon e la maglia indossata da Geoff Hurst durante la finale dei mondiali del 1966.

Corot e gli altri

Sono in programma accanto a quelli già segnalati altri eventi dedicati all’arte.

Giugno si apre con due eventi di rilievo da Sotheby’s nelle sedi di Londra e Parigi. Il 2 in Gran Bretagna protagonista di “19th Century European Paintings” è Jean-Baptiste-Camille Corot con il disegno “Jeune femme à la fontaine”, stimato poco più di un milione di euro. Accanto a questo “The Baptism” di Joaquín Sorolla, che tocca la stima di un milione. Ancora Picasso è di scena in Francia il 3 giugno a “Impressionist and modern art”. All’asta opere del pittore spagnolo appartenute a André Level, tra cui “Le Repos du sculpteur”.

Interessante  “Swiss Art” in programma il 7 giugno a Zurigo e organizzata da Christie’s, in un evento all’insegna della solidarietà. Protagonisti i più grandi artisti svizzeri del Novencento. Il top lot è “Lake Geneva with Jura” di Ferdinand Hodler stimato valutato fino a tre milioni di euro, seguito da lavori di Giovanni Giacometti e Félix Vallotton.

Stesso tema e stesso luogo per l’asta di Sotheby’s in programma il 14 giugno. Ecco ancora Hodler e Giacometti accompagnati da Cuno Amiet. “Lake Geneva As Seen From Chexbres” del primo arriva alla cifra di oltre 4 milioni di euro.

Altre due aste hanno come tema l’arte russa. Il 7 giugno a Londra da Sotheby’s ecco “Russian Art Evening Sale”. Top lot è l’olio su tela di Yuri Pavlovich Annenkov “Ritratto di Zinovii Grzhebin”, datato 1915, uno dei quadri più importanti dell’artista disponibile sul mercato internazionale e stimato oltre un milione di euro. Non mancano pezzi di Fabergé.

L’8 giugno sempre a Londra da Christie’s, il pezzo più costoso è “A riverside farm” di Mikhail Klodt, ma l’asta vedrà anche più di sessanta pezzi di Fabergé, inclusa una collezione privata appertenente a una famiglia reale europea.

Il 9 a New York da Christie’s ecco “Old Masters & 19th Century Art Including Select Works From the Salander O’Reilly Galleries”. “La pieta” di William Adolphe Bouguereau arriva a una stima di oltre due milioni di dollari. Altri nomi all’asta sono Pieter Brueghel il Giovane, Pompeo Batoni, El Greco, Rubens, Gericalut.

Il fascino dell’antico

Gli amanti e i collezionisti di opere d’arte e oggetti antichi non potranno non seguire alcuni degli eventi del mese che si svolgeranno a New York.

Il 10 giugno Christie’s punta su un rilievo in marmo del I sec. d.C. raffigurante Tiberio assieme a un genio e alla Concordia  la cui stima è su richiesta. Altro pezzo straordinario una lampada con fanciullo in bronzo dello stesso period valutata quasi un milione di euro.

Il giorno seguente, Sotheby’s propone un’opera riscoperta dopo molto tempo e appartenuta a Lorenzo il Magnifico. Si tratta di “Tre satiri avvolti da un serpente” scultura in marmo romana del I secolo d.C. stimata tra i 250.000 e 400.000 euro. Verrà messa a disposizione del pubblico anche un monumentale busto in marmo di imperatore romano datato alla prima metà del I sec. d. C. con straordinari dettagli. Il costo può arrivare a quasi un milione di euro.

All’insegna dell’eleganza

Non possono mancare eventi dedicati a gioielli e orologi.

Il 1 giugno da Christie’s a Hong Kong verranno messi all’asta gioielli preziosissimi. Tra gli highlights una collana in jadeide con un rubino nella chiusura e un anello con diamante blu tagliato a cuore contornato da un pave di diamanti, montati su oro bianco. Il 2 protagonisti sono gli orologi con preziosissimi esemplari di Patek Philippe e Jaeger-leCoultre.

Infine, il 16 giugno a New York da Bonhams tornano alla ribalta I gioielli con un anello con diamante bianco dal taglio quadrate e dal peso di oltre 10 carati.

Antiquariato, motori, manoscritti e memorabilia

Gli amanti dell’antiquariato hanno a disposizione opere provenienti da due collezioni prestigiose.

Nella splendida location della Albemarle House in Virginia, Sotheby’s ha in programma l’8 e il 9 giugno l’asta dedicata alla collezione di Patricia Kluge, dedicata agli oggetti che hanno arredato la casa della filantropa. All’asta lotti di ogni genere, dai mobili di antiquariato a disegni cinesi, da gioielli ai libri, inclusi disegni di Givenchy, Christian LaCroix e Arnold Scaasi.

Il 10 e l’11 giugno da Christie’s a Londra ecco “Syd Levethan – The Longridge Collection”. In vendita pezzi che il collezionista ha raccolto in trenta anni, tra cui bronzi medievali, scatole intagliate, tessuti, bottiglie, candelabri.

Per quanto riguarda libri, manoscritti e lettere spiccano alcuni oggetti redatti da personaggi di spicco della cultura e della politica. Preziosi documenti, libri e lettere di Winston Churchill saranno messi all’incanto a Londra da Christie’s il 2 giugno. Una serie di lettere scritte da René Magritte indirizzate al poeta surrealista Paul Colinet saranno proposte da Sotheby’s a New York il 18 giugno, assieme al manoscritto originale autografato da John Lennon, del brano “A day in the life”. Il 9 giugno a Londra ecco documenti appartenuti a musicisti del calibro di Schubert e Wagner e opere di artisti quali Vasari.

Per gli appassionati di motori, il 6 giugno durante il Bonhams’ Greenwich Concours d’Elegance Auction verrà venduto un raro esemplare storico di Vauxhalls, mentre il 19 al Rockingham Castle la star sarà una Rolls-Royce Phantom II del 1934.

Per gli amanti del calcio inglese, perchè non comprarsi un portafortuna d’eccezione in vista dei Mondiali di Calcio Sudafrica 2010? Il 16 giugno a Chester da Bonhams verrà messa all’incanto la maglia indossata da Geoff Hurst durante la finale dei mondiali del 1966, che ha visto l’Inghilterra sconfiggere per 4-2 la Germania Ovest.