Aste, da Fontana a de Chirico

Francesca
02/05/2011

Calendario aggiornato delle aste in Italia per il mese di maggio 2011, da Fontana a de Chirico

Aste, da Fontana a de Chirico

Gli appuntamenti italiani di maggio 2011Il calendario delle aste italiane del mese di maggio 2011 vede spiccare quelle di Cambi Casa d’Aste di Genova.
Si parte con il 2 maggio con l’asta “Arte Moderna e Contemporanea” che raccoglie un insieme di lavori comprendente autori già affermati come Rotella, Bay, Baechler, Scanavino, Crippa e Sassu, ma anche giovani artisti emergenti internazionali come Shinya Sakurai.

Ma saranno sopratutto le opere del fondatore del movimento spazialista, Lucio Fontana, a destare le maggiori attenzioni. Pronte ad essere battute diverse sue opere, tra cui “S-19 Concetto spaziale” del 1968 stimata 1.500-1.800 euro e dello stesso anno e con lo stesso prezzo “Il 7 magnetico”.

Sempre il 2 maggio presso Cambi Casa d’Aste si terrà l’asta “Arti Primarie dall’Africa e Oceania” in cui ci si potrà aggiudicare maschere, sculture, elementi d’arredo e di abbigliamento ed altri oggetti d’uso provenienti da importanti collezioni lombarde e liguri. L’asta ha il merito di rappresentare a Genova il primo avvenimento di questo tipo intorno alle arti primarie.

Spostandoci a Roma presso la Casa d’Aste Babuino, si terranno dal 17 al 20 maggio quattro aste antiquarie, una diversa per ogni giorno, destinate al pubblico dei collezionisti e agli amanti dell’arredamento antico e moderno. Le raccolte provengono da ville e dimore dell’Italia centrale, con una prevalenza di collezioni romane.
Vediamo la quattro-giorni d’aste in dettaglio.

Durante la prima asta, quella del 17 maggio e intitolata “Arredi e dipinti antichi”, sarà battuto un dipinto di Domenico Gargiulo detto Micco Spadaro raffigurante “Architettura con figure” (stima 12.000-15.000 euro). Da segnalare anche un olio su tela di un pittore francese della fine del XVIII secolo raffigurante “Paesaggio con gli amori di Giove e Callisto” stimato 5.000-7.000 euro.

Il 18 maggio è la volta di “Dipinti e arredi del XIX secolo” in cui sarà forte la presenza di maioliche italiane in bianco e blu.

La terza giornata di aste sarà intitolata “Arredi e arti del XIX e XX secolo”: il panorama del XIX secolo è completato dalla presenza di numerosi acquerelli e gouaches.

Il 20 maggio è la volta invece dell’asta “Antiquariato corrente, argenteria e collezionismo” dove sarà battuta una interessante raccolta di argenti ed oggetti di collezionismo.

Ancora arte moderna e contemporanea per la Galleria Poleschi Casa d’Aste. Per la stagione primaverile 2011 verrà proposta una raccolta di oltre 300 lotti, gremita di capolavori: dalla Pop Art alla Street Art, dal Minimal all’Arte Povera, dal MAC al ritorno della pittura figurata.

Ecco alcuni nomi: Spoerri, Rotella, Schifano, Salvo, Scanavino, Santomaso, Vasarely, e molti altri contemporanei come Galliani, Papetti, Piacentin, Valentini.

L’esposizione delle opere si svolgerà, nella sede di Milano in Foro Buonaparte 68, dall’11 al 16 maggio, e sono previste due sessioni di asta, una il 18 e l’altra il 19 maggio.

Alcune collezioni private italiane costituiscono invece il catalogo d’asta di Sotheby’s Milano, dedicato all’Arte Moderna e Contemporanea. L’asta si terrà il 25 e il 26 maggio presso Palazzo Broggi. Ci saranno opere di Gino Severini, Alberto Savinio, Giorgio Morandi e Giorgio de Chirico, in catalogo con quattro opere degli anni ’50-’60 tra le quali ricordiamo “Archeologi” del 1961 (stima 400.000-600.000 euro), una tela rara sul mercato.