Aste, da Canaletto a Oppenheim

Gli eventi italiani di arte del maggio 2010Per tutto il mese di maggio 2010 si susseguono in tutta Italia numerose aste dedicate a professionisti e appassionati del mondo dell’arte di tutte le epoche. Ecco una rassegna degli eventi.

Il 19 maggio da Bloomsbury a Roma protagonista sarà la fotografia, con un grande evento internazionale. Un unico catalogo raccoglierà le opere delle sedi di Roma, Londra e New York offrendo un’ampia panoramica della produzione fotografica. La sezione italiana del catalogo si apre con un importante pezzo di Julia Margaret Cameron “The Holy Family”, una delle sue più famose rappresentazioni in costume e tra le immagini più significative che andranno in asta un poetico scatto di Mapplethorpe che ritrae una Patti Smith giovanissima. Particolarmente ricca di nomi di spicco la sezione dedicata ai fotografi italiani Mollino, Veronesi, Leiss, Cavalli e poi Giacomelli, Ghirri, Basilico, Jodice, di cui un lotto di rilevo è quello del volume edito da Ferrania “Con una piccola Rondine” accompagnato da 42 fotografie vintage di Luxardo, Vender, Donzelli e altri. Chiudono il catalogo altri autori di spicco del mercato internazionale Ansel Adams, Edward Weston, Robert Capa, William Klein, Andrè Kertsz e Henri Cartier‐Bresson (http://www.bloomsburyauctions.com/).

“Arte moderna e contemporanea” il 25 maggio a Milano da Christie’s. Top lot, “Le Muse inquietanti” e “Figura Metafisica” di de Chirico. Tra gli altri nomi Savinio, Balla, Morandi, Carrà, Soffici, Campigli, Boetti. Il 27 la casa d’aste ha programmato “Opere e disegni di antichi maestri” in cui verrà messo all’incanto “Capriccio con motivi di Padova” di Canaletto e opere di Guardi, Dosso Dossi, il Garofalo e altri (http://www.christies.com/).

A Napoli da Blindarte il 26 maggio ecco ancora “Arte Moderna e Contemporanea”. Tra le opere che verranno poste in vendita va notato un dipinto degli anni 50 di Jean Dufy, dal titolo “Big Ben Lodon”, che ritrae il paesaggio della Londra di quegli anni vista dal Tamigi, un olio di Alberto Savinio, che ritrae uno dei suoi soggetti preferiti, un mostro marino, un disegno di Amedeo Modigliani del 1915, ritratto dell’amico Diego Rivera, un disegno di Umberto Boccioni del 1912-15 raffigurante un ritratto di un volto femminile.
Altre opere importanti: una recente ed imponente installazione di Dennis Oppenheim, realizzata per il Museo del Riso di Palermo, e lì esposta, un olio di Jim Dine, raffigurante uno dei soggetti a lui più cari l’accappatoio, riprodotto due volte in un dittico di olii su tela, un olio su tela di Valerio Adami del 1966, dal titolo “Piccolo interno su un orizzonte”, un grande lavoro su tela di 200×200 cm di Mario Schifano, dal titolo “Segno d’energia”, l’opera in cui viene riprodotta l’insegna della Esso. Tra gli oltre 400 lotti proposti si segnalano opere dei maggiori artisti italiani ed internazionali, tra cui Keith Haring, Andy Warhol, Robert Rauschenberg, Joseph Beuys, Ray Johnson, Raymond Hains, Henry Michaux, Giuseppe Penone, Victor Vasarely, Alighiero Boetti, Mimmo Rotella, Sam Francis, Sandro Chia.
Inoltre verrà posto in vendita un consistente numero di lotti provenienti da una nota collezione di Poesia Visiva, con opere storiche e significative dei fondatori del movimento: Eugenio Miccini, Lucia Marcucci, Luciano Ori, Sarenco, Lamberto Pignotti, Roberto Malquori ed altri (www.blindarte.com).

Nella sede di Prato della Farsettiarte si terranno il 28 e 29 maggio le aste di “Dipinti, Disegni, Sculture, Grafica”, e di “Arte Contemporanea e Arte Moderna”. Verranno offerte all’incanto numerose opere di grandi maestri del Novecento e dell’Arte Contemporanea, italiani e stranieri. Una selezione dei lotti sarà visibile nella sede di Milano dal 13 al 19 maggio mentre a Prato dal 22 al 29 maggio saranno esposte tutte le opere. Tra le opere di arte moderna, ecco una cera di Medardo Rosso del 1893, “Impression du boulevard”, una tecnica mista su cartone applicato su tela del 1918 di Mario Sironi, “Composizione metafisica”; un olio su tela di Massimo Campigli “Donne che salutano”, del 1957. Nelle sessioni d’asta dedicate all’arte contemporanea segnaliamo un nutrito gruppo di opere di artisti astratti italiani, tra cui una tela cucita a quadrati di Piero Manzoni del 1960, “Achrome”, una caseina su tela del 1956 di Carla Accardi, “Scrittura”; due tele estroflesse e tempera vinilica di Agostino Bonalumi (www.farsettiarte.it).

Altre aste

A Firenze l’8 maggio alla Galleria Pananti è in programma “Pittura dell’800 e del 900” (http://www.pananti.com/).

A Roma da Finarte il 13 maggio si terrà “Dipinti e disegni antichi e del XIX secolo” delle collezioni Camuccini, Romolo Belli di Firenze ed altre provenienze. Tra le opere “Il battesimo di Cristo” attribuito al Ghirlandaio.

“Opere d’arte moderna e contemporanea” è di scena a Milano da Porro Art Consulting il 18 maggio (http://www.porroartconsulting.it).

Il 19 maggio ancora a Napoli da Blindarte sarà la volta di “40 Oggetti d’Arte, importanti Dipinti Antichi, Sculture e Dipinti XIX e XX secolo” dalla collezione del Maestro Jeffrey Tate, da collezioni private napoletane ed altre provenienze. Tra le opere “Il ritorno del figliuol prodigo” di Mattia Preti (http://www.blindarte.com/).

Alla Poleschi Casa d’Aste di Milano “Arte moderna e contemporanea” si terrà il 19 e il 20 maggio (http://www.poleschicasadaste.com/).

Il 20 maggio alla Galleria Pace ancora a Milano è in programma “Asta di arte moderna e contemporanea” (http://www.galleriapace.com/).

Nella sede di Sotheby’s il 26 e 27 si terrà “Arte Moderna e Contemporanea con opere provenienti da un’importante collezione privata”.

Sempre nel capoluogo lombardo il 26 da Porro Art Consulting sono proposti “Dipinti Antichi” e “Dipinti del XIX secolo” (http://www.porroartconsulting.it/).

Il 28 sempre a Milano da Finarte è di scena “Arte moderna e contemporanea” (http://www.finarte.it/).

Avatar

Written by Redazione

Mauritius, ecco La Chaumière Masala

TAG Heuer si veste rosa