Aste, da Boldini a Richard Gere

Gli appuntamenti internazionali di ottobre 2011
Il calendario delle aste internazionali di ottobre 2011 vede diversi appuntamenti di rilievo, in cui compaiono sul mercato opere d’arte e non solo capaci di infrangere record di vendita.

Diamo un’occhiata alle aste più interessanti, partendo da quelle dedicate all’arte. Vi abbiamo già parlato dell’evento “Italian Identity”.
Altri due gli italiani protagonisti delle aste dedicate all’arte contemporanea e del XIX secolo. Il 12 ottobre da Christie’s a New York è di scena “19th Century European Art” in cui il top lot è un’opera di Boldini, “Ritratto di Marthe Régnier”, valutato fino a tre milioni di dollari. Una capolavoro di Boetti sarà battuto da Bonhams a Londra il 12 ottobre. Il lavoro si intitola “1984” ed è un’opera monumentale composta da 192 disegni di copertine di riviste pubblicati nel 1984 stimato quasi 3 milioni di dollari.

Degno di nota l’evento del 25 e 26 ottobre da Bonhams a Londra dedicato all’arte del Sud Africa e in cui il top lot è “Watussi Woman” di Irma Stern stimata fino a 2,5 milioni di dollari.

Continua la grande attenzione riservata al Medio ed Estremo Oriente, con diversi eventi dedicati all’arte ottomana, islamica, indiana e del Sud-Est asiatico, tanto che a Dubai il 25 e 26 ottobre Crhistie’s inaugura un nuovo ciclo di aste dedicate all’arte moderna e contemporanea dell’area mediorientale con opere di maestri contemporanei quali Said, Moshiri, Abboud e Moudarres.

Il 4 ottobre da Sotheby’s a Londra ecco “Arts of the Islamic World Evening Sale: Including the Harvey B. Plotnick Collection of Islamic Ceramics Part One” con 44 opere provenienti dalla collezione privata realizzata nel giro di 20 anni con oggetti dalla Persia e dalla Mesopotamia. Di particolare rilievo la brocca Khurasan del 1220 circa valutata fino a 4,7 milioni di dollari.
Un altro esempio è l’asta di Christie’s a Londra il 6 ottobre “Islamic and Indian Worlds sale”, con opere d’arte, maunifatti e manoscritti di diverse epoche per una valutazione totale che arriva in eccesso a 15,7 milioni di dollari. Il lotto che attirerà maggiormente l’attenzione sarà una sculutra Umayyad dall’Iran raffigurante un cervo con intarsi in rame  e stimata fino a 4,7 milioni di dollari.
Il 2 e 3 ottobre a Hong Kong ecco una selezione di arte contemporanea e disegni cinesi.

Uno spazio di rilievo è tenuto dai gioielli di lusso e in particolar modo dai diamanti. Star del mese sarà sicuramente il fantastico un diamante fancy di 32,77 carati color giallo intenso e tagliato a pera valutato fino a 6 milioni di dollari all’asta Magnificent Jewels da Cristie’s il 18 ottobre. In precedenza, il 5 ottobre da Sotheby’s a Hong Kong durante “Magnificent Jewels and Jadeite” sarà messo in vendita il bellissimo anello con diamante rosa proveniente dalle miniere di Golconda in India da 9,27 carati.

Per quanto riguarda l’antiquariato ecco “Property from the Collections of Lily & Edmond J. Safra” con mobili europei e manufatti russi dal 18 al 21 ottobre a New York da Sotheby’s con un’asta da cui ci si aspetta una vendita complessiva di 40 milioni di dollari. Tra i pezzi più interessanti un Ormolu decorato con lacca giapponese dell’età di Luigi XVI attribuito a Adam Weisweiler valutato dai 5 ai 7 milioni di dollari.

Gli amanti degli strumenti musicali dovranno segnare in calendario l’11 ottobre, quando a New York Christie’s metterà all’asta le chitarre appartenute a Richard Gere.

Written by Redazione

Nijolé, primavera estate 2012

Il cannolo più caro al mondo