Aste, arte islamica e orientale

Gli appuntamenti di aprile 2011La primavera del calendario delle aste internazionali vede il mese di aprile 2011 caratterizzato da appuntamenti che vedono protagonista l’arte islamica e dell’Estremo Oriente e fantastici pezzi di alta gioielleria.

Dall’Egitto all’India
Diversi sono gli eventi dedicati all’arte islamica e indiana, tra preziose miniature, opere d’arte e antiquariato.
Si scaldano i motori il 5 aprile da Bonhams con “Indian and Islamic Sale” in cui verrà messo all’asta un particolare ritratto di Imperatore Moghul del XVII secolo, stimato oltre un milione e mezzo di dollari.

Il giorno seguente a Londra Sotheby’s ha in programma “Stuart Cary Welch Collection, Part One, Arts of the Islamic World” (la seconda parte dell’asta si terrà il 31 maggio). Verranno proposti disegni, calligrafie, opere d’arte raccolti dal collezionista citato. Il top lot è un foglio miniato e dorato del “Shanameh of Shah Tahmasp” del XVI Secolo, valutato quasi cinque milioni di dollari.

Durante l’evento saranno messi all’asta anche manufatti e strumenti marittimi del mondo islamico. Particolare il candelabro in argento e ottone proveniente dall’Egitto e dalla Siria e datato circa 1340.

Sempre nella capitale britannica il 7 aprile da Christie’s ecco “Art of the Islamic & Indian Worlds” con opere di grande pregio tra cui spicca una statua in bronzo raffigurante una gazzella proveniente dall’Egitto e datata circa X secolo, con stima che può arrivare a oltre 1milione e mezzo di dollari.

E ancora un coltello riccamente decorato del periodo ottomano valutato quasi un milione di dollari. L’asta prosegue il giorno seguente con un appuntamento dedicato ai manufatti tessili del mondo islamico e indiano.

Sempre Christie’s il 19 aprile a Dubai organizza “Modern and Contemporary Arab, Iranian and Turkish Art”, un evento Edge of Arabia che ha scopo benefico a favore di un programma educativo EOA. Sei autori hanno donato le loro opere per questa asta. L’highlight è l’opera “Message/ Messenger” di Abdulnasser Gharem simboleggiante il Dome of the Rock di Gerusalemme.

Cineserie
Diversi appuntamenti di rilievo sono destinati all’arte del Sud Est Asiatico, tutti in programma da Sothebys’s a Hong Kong.
Si parte il 1 aprile con un evento dedicato alla collezione di coppe in corno di rinoceronte di Edward e Franklin Chow con bellissimi esemplari della dinastia Ming e Qing. Il lotto più pregiato è una coppa decorata da dragoni del XVI-XVII secolo e valutata più di 3 milioni di dollari.

L’importante collezione di porcellane cinesi Meiyintang è di scena il 7 aprile. Qui il protagonista è un vaso Falangcai smaltato del periodo Qialong con stima su richiesta.

Due le date riservate all’arte moderna e contemporanea orientale. Il 4 aprile ecco “Modern and Contemporary Southeast Asian Paintings” con opere d’arte e fotografie di autori moderni tra cui spicca “The ice skaters” di Walter Spies valutato circa 700.000 dollari.

Stesso giorno per “Contemporary Asian Art” con lavori di artisti cinesi, coreani e giapponesi tra cui farà parlare di sé il quadro “Bloodline – Big Family” di Zhang Xiaogang stimato oltre 5 milioni di dollari. Si prosegue il 5 aprile con un’asta di disegni cinesi, con opere pregiate dell’Ottocento e del Novecento.

Fotografia e antichi maestri
A Parigi si terrà un particolare evento dedicato agli antichi maestri, mentre la fotografia è di scena a New York.

A Parigi l’1 aprile, in coincidenza con Le Salon du Dessin, Christie’s organizza un’asta dedicata agli antichi maestri italiani e francesi e a disegni del XIX secolo. Highlight è il pastello su carta di François Boucher “Ritratto di Madame de Pompadour” del XVIII secolo che rappresenta lo stile di un’epoca, stimato oltre 200.000 dollari.

Rilevanti anche “Feuille d’acanthe, Onopordum acanthium” di Federico Cesi e “Femme à sa toilette” di Nicolas Lancret, la cui stima è su richiesta, e lavori di Jean-Auguste-Dominique Ingres, Jean-Francois Millet, Theodore Gericault e Rosalba Carriera, tra gli altri.

A New York da Sotheby’s il 6 aprile ecco “Photographs” in cui spicca “Avedon/Paris” di Richard Avedon seguito da lavori di artisti quali Man Ray, Ansel Adams e Peter Beard.

Il giorno seguente da Christie’s sempre nella grande mela è in programma “Crossing America: Photographs from the Consolidated Freightways Collection, Part I” in cui il top lot è “Flag 1987” di Robert Mapplethorpe.

Diamanti e perle
Straordinari gioielli e gemme verranno presentati al pubblico in diverse sedi nel mondo.
Si parte il 6 aprile a Hong Kong da Sotheby’s con preziosi eccezionali, come un diamante non montato taglio brillante di oltre 25 carati e stimato oltre sei milioni di dollari e un paio di orecchini Harry Winston con diamanti dal taglio a goccia.

Il 14 aprile da Sotheby’s a New York saranno messi all’asta gioielli delle maison di alta gioielleria più importanti. Arriva alla valutazione di 4 milioni di dollari un anello con diamante blu di 3.18 carati incastonato in una montatura a fiore in oro rosa decorata da brillanti. Stessa stima per un diamante taglio smeraldo dal peso di 30.52 carati. E ancora un anello decorato da un diamante rosa dal peso di oltre tre carati.

Il giorno seguente sempre nella Grande Mela, Christie’s propone pezzi straordinari come un anello con diamante rosa che può arrivare alla cifra di 15 milioni di dollari, accompagnato da un altro anello con diamante taglio rettangolare dal peso di oltre 37 carati stimato 4,8 milioni di dollari.

Infine il 20 aprile da Christie’s a Dubai le protagoniste sono le perle naturali, assieme a diamanti fancy e rubini.

Pianoforti e soldatini
Il suono dei Beatles. Andrà all’asta a Londra il 14 aprile il pianoforte utilizzato da Paul McCartney per suonare “Yesterday” per la prima volta. Il ricavato andrà al London’s Drury Lane Theatre, luogo in cui si svolgerà l’evento.

Il fascino del tempo. Orologi di lusso saranno messi all’incanto da Sotheby’s a Hong Kong il 7aprile.

Antiquariato prezioso. Il 6 aprile a Parigi da Sotheby’s verranno messi all’asta importanti pezzi di antiquariato francese come un secretaire finemente decorato del 1780 che arriva al costo di 3 milioni e mezzo di dollari.

L’amore per I vecchi giochi. Il 5 aprile da Bonhams a Londra sarà messa all’incanto una grandissima collezione di soldatini.

Avatar

Scritto da Redazione

Lascia un commento

Il successo di Panasonic

Jude Law, casa di lusso a Portofino