Arts and music from the Islamic world

Dal 30 marzo al 3 giugno a Parma

Dal 30 marzo al 3 giugno Parma diventa punto di incontro e di confronto tra la cultura islamica e quella europea dal Medioevo ad oggi, con la rassegna “Arts and music from the Islamic world”, che comprende una mostra, una serie di concerti e giornate di studio.

Si parte il 30 marzo con “Musiche dalle Corti d’Oriente. Suoni e Suggestioni dal Patrimonio Culturale dell’Asia Centrale” al Teatro Regio di Parma, dove virtuosi strumentisti e interpreti racconteranno un mondo solo in apparenza lontano dal nostro. Nel tempio della lirica risuoneranno ritmi, melodie, liriche che mostrano radici molto vicine a quella europea, a ribadire che la “nostra” cultura deriva proprio da migrazioni di popoli dell’Asia Centrale. Protagonisti fino al 1 aprile i più grandi musicisti ed esperti di musica dell’Asia Centrale – The Art of the Afghan Rubab, Bel Canto Bukhara, The Splendours of Central Asian Art Song, Mystical Songs from the Pamir Mountains of Tajikistan, Spiritual Music of Azerbaijan. Ogni concerto sarà introdotto da una presentazione sulla tradizione musicale di cui ciascun gruppo è testimone e interprete, e da un breve documentario sui musicisti.

Il concerto del 30 inaugura il progetto culturale che prosegue con l’inaugurazione il 31 marzo della mostra “Splendori a Corte. Arti del Mondo Islamico nelle Collezioni del Museo Aga Khan” al Palazzo della Pilotta visitabile fino al 3 giugno 2007.

“La mostra – sottolinea S.A. l’Aga Khan ha l’ambizione di consentire una visione, multiforme seppur fuggevole, del vasto regno delle arti nelle culture musulmane, nelle sue più diverse espressioni: manoscritti e pagine miniate, pitture, ceramiche, suppellettili in legno e in metallo, tessuti. Il linguaggio dell’arte, soprattutto quando è ispirato dalla spiritualità, può essere uno strumento di comunicazione che trascende e supera le barriere. Questa mostra ha dunque un significato veramente speciale, in un’epoca che ha tanto bisogno di incontri illuminati tra varie fedi e culture”.

In esposizione per la prima volta in Italia centosettanta capolavori della collezione di S.A. l’Aga Khan, che nel 2009 costituirà il nucleo del nuovo Museo Aga Khan a Toronto in Canada. La rassegna sarà curata da Sheila Canby e sarà divisa in due sezioni. La prima è dedicata alla “Parola di Dio”, e raccoglierà volumi del Corano splendidamente decorati, databili tra l’VIII e il XVIII secolo. La seconda porterà il titolo di “Potere del Sovrano” e offrirà una rievocazione delle grandi corti islamiche dalla dinastia dei Fatmidi d’Egitto, ai Qajars di Persia, attraverso l’educazione del Sovrano, la poesia e la letteratura, l’esercizio del potere e i suoi passatempi, la caccia e l’equitazione. Tra le opere esposte, manoscritti e pagine miniate, pitture, ceramiche manufatti in legno e metallo, tessuti provenienti da una vasta aerea islamica che si estende dalla Cina fino ai territori andalusi.

La rassegna sarà inoltre arricchita da un ciclo di incontri organizzati da Università degli Studi di Parma, Aga Khan trust for Culture e Fondazione Parma Capitale della Musica, sul tema “Islam e Occidente: dialogo tra culture”. Nella Sala del Ridotto del Teatro Regio di Parma, massimi esperti di diverse discipline dibatteranno per offrire ad un pubblico sempre più vasto conoscenze, acquisizioni, esperienze, confronti: i risultati della passione di studiosi, ricercatori ed esperti dei diversi ambiti, esposti con l’intento di rendere gli incontri un momento di arricchimento personale.

Sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, con il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, della Regione Emilia Romagna, della Provincia di Parma e del Comune di Parma, il progetto culturale, ideato e curato da Fondazione Aga Khan Trust For Culture, da Fondazione Parma Capitale della Musica e dalla Sovrintendenza per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico di Parma e Piacenza, è promosso dalla Fondazione Teatro Regio di Parma e dall’Università di Parma, con il contributo di Arcus. Main sponsor Unipol.

Arts and music from the Islamic World

Splendori a corte
Arti del mondo islamico nelle collezioni del Museo Aga Khan

Parma, Palazzo della Pilotta
31 marzo – 3 giugno 2007
Orari: 10.00 – 19.00
Catalogo Olivares
Per informazioni:
Civita
Tel.: 199 199 111
[email protected]

Musiche dalle corti d’Oriente
Suoni e suggestioni dal patrimonio culturale dell’Asia Centrale

Teatro Regio di Parma
venerdì 30 marzo 2007, ore 19.30
– L’arte del Rubâb afgano
– Bel Canto Bukhara: splendori dei canti dell’Asia Centrale
– Canti mistici delle montagne del Pamir tagiko
– Musica spirituale dell’Azerbaigian

Palazzo della Pilotta, Voltoni del Guazzatoio
sabato 31 marzo e domenica 1 aprile
in occasione della Mostra Splendori a Corte concerti straordinari
di Suoni dalle Corti d’Oriente

Auditorio Palazzo della Pilotta
sabato 31 marzo 2007, ore 12.00 – ore 16.00
– Bel Canto Bukhara: splendori dei canti dell’Asia Centrale
– Musica spirituale dell’Azerbaigian

Auditorio Palazzo della Pilotta
domenica 1 aprile 2007, ore 12.00 – ore 16.00
– L’arte del Rubâb afgano
– Canti mistici delle montagne del Pamir tagiko

Per informazioni:
Biglietteria del Teatro Regio
Tel.: 0521.039399
[email protected]

www.teatroregioparma.org

Avatar

Written by Redazione

Tra i castelli di Parma e Piacenza a bordo di spider anni ’60

BioRancé Science Anti-Stress