Artisan Jewelry, il lusso del cristallo

Intervista a Roberto Attisani
Tra gli oggetti che hanno attirato di più l’attenzione del pubblico a Luxury & Yachts, c’erano le brillantissime creazioni della Artisan Jewelry: cellulari, chiavette USB, penne, portatili, anelli decorati da cascate di cristalli Swarovski di diversi colori, a creare sfumature raffinate e intense. Pezzi realizzati artigianalmente e rigorosamente prodotti in Italia, che si trovano in gioiellerie selezionate di Europa, Asia, Americhe. Luxgallery ha chiesto al titolare dell’azienda, Roberto Attisani, di raccontare la sua storia e i suoi progetti.

Che tipo di cristalli utilizzate per le vostre creazioni?
Sono cristalli Swarovski originali. Abbiamo incominciato con le penne, che hanno avuto subito un successo enorme. Da lì siamo partiti con altri oggetti e con i test in termini di uso e affidabilità per creare i cellulari. Sono poi arrivati numerosi progetti: per esempio, lavoro per una casa di champagne per creare bottiglie da collezione e con una casa di profumi per mille flaconi speciali.

Avete mai pensato di numerare i pezzi?
Non creiamo pezzi numerati ma ogni articolo è fatto a mano e i cristalli vengono incollati uno per uno, per cui ciascun oggetto risulta diverso dall’altro. Inoltre, creiamo pezzi personalizzati su richiesta dei clienti, ritagliandoli a seconda dello stile e del carattere delle persone.

Come nasce la sua passione per la gioielleria?
Ho cominciato con la lavorazione del plexiglas. Con questo materiale si può fare di tutto, dalle sculture agli espositori. Per divertimento ho poi creato gli anelli in plexiglas che mi hanno fatto conoscere: avevano la forma di labbra ed erano ornati da perle nere. È venuta poi la gioielleria, con oggetti in oro e argento ornati da diamanti e pietre. Da qui poi, come raccontavo prima, sono arrivati gli oggetti in cristallo. Gli Swarovski sono un rivestimento davvero particolare, capace di ornare un prodotto che è sicuramente di nicchia.

Caterina Varpi

English version

Written by Redazione

Rolex: un’asta, un evento

Nature Bijoux, un’estate a colori