Arte Fiera Art First 2012

Redazione
20/01/2012

Dal 27 al 30 gennaio 2012 torna Arte Fiera Art First alla Fiera di Bologna. In rassegna oltre un secolo di ricerca artistica, dai grandi maestri ai nuovi talenti

Arte Fiera Art First 2012

Spazi ridotti e tante novità

Dal 27 al 30 gennaio 2012 torna Arte Fiera Art First alla Fiera di Bologna, un evento dedicato all’arte in grado di coinvolgere l’intera città.

Se questa edizione dell’evento segna una riduzione della superfice dedicata agli stand e un numero minore di gallerie invitate – 150 contro le 200 dell’anno scorso – e le gallerie emergenti non avranno più uno spazio dedicato, saranno comunque numerose le novità e gli eventi in programma.

Visitatori e collezionisti potranno entrare in contatto con oltre un secolo di ricerca artistica rappresentata dai suoi massimi esponenti, dai grandi maestri italiani e internazionali dall’inizio del secolo agli anni ’50, fino ai nuovi talenti. Sarà possibile trovare opere dai prezzi accessibili anche per chi ha a disposizione budget limitati o per chi si avvicina al mondo del collezionismo per la prima volta.

Novità in fiera il progetto On the spot ideato dal curatore spagnolo Paolo Barragàn: ogni giorno sarà realizzata una mostra istantanea, firmata da quattro curatori di fama internazionale che selezioneranno, secondo tema e tipologia, alcune delle opere esposte dalle gallerie per creare una mostra all’interno della mostra.

Gli spazi della Fiera ospiteranno numerosi incontri, presentazioni, premi, dibattiti nello spazio Art Talks – Gallery e nello spazio Art Café.
Il primo appuntamento è il 27 gennaio con una  conferenza sul collezionismo.

Opera di Luigi Ontani ad Arte Fiera Art First 2012Come ogni anno, viene coinvolta l’intera città di Bologna con oltre cento eventi.

Tra le iniziative segnaliamo quella del 27 gennaio  alla Sala Borsa, in Piazza Nettuno: il protagonista sarà Luigi Ontani, artista di fama internazionale, in un confronto con Renato Barilli.
Il pubblico avrà la possibilità di fare domande all’artista. L’omaggio alla carriera di Ontani avverrà attraverso immagini e video delle sue storiche performance realizzate negli anni Settanta, fino alle sue più recenti produzioni.

Tra le mostre, al Mambo si tiene Marcel Broodthaers. L’espace de l’écriture, la prima retrospettiva completa in Italia dedicata all’artista belga, unanimemente riconosciuto come una delle figure di riferimento imprescindibili per comprendere lo sviluppo delle ricerche artistiche e teoriche del XX secolo, mentre alla Cineteca, accanto a Cinevino, in cui grandi film vengono abbinati alla degustazione di grandi vini scelti dal noto sommelier Jonathan Nossiter, è in programma un omaggio al videopoeta Enzo Minarelli e una mostra dedicata ai ritratti d’artista del grande fotografo Antonio Masotti.

Grande attesa anche per la nuova edizione di Bologna Art First che trasformerà la città in un affascinante scenario in cui interventi site specific di artisti italiani e internazionali tracciano un percorso eterogeneo alla scoperta di 11 luoghi e palazzi storici di Bologna per trovare uno stimolo per riflessioni non scontate.

Inoltre sono oltre cento gli eventi collaterali organizzati a Bologna e in Emilia Romagna: mostre, film, incontri, festival di arti, performance d’artista.
A Reggio Emilia la Collezione Maramotti presenta una selezione di oltre duecento opere dagli anni ‘50 ad oggi acquisite in quarant’anni di passione collezionistica da Achille Maramotti, e la personale di Alessandro Pessoli, Fiamma pilota le ombre seguono e The Poverty of Riches di Andrea Büttner, vincitrice della terza edizione del Max Mara Art Prize for Women.

www.artefiera.bolognafiere.it