Natale nella selvaggia Argentina

Earth Viaggi propone un Natale ai limiti del mondo, tra grotte, ghiacciai e villaggi isolati

Lontano, tra spazi incontaminati, ambienti inusuali, capricci climatici: un Natale fuori dal comune vede come meta l’Argentina e la sua anima più selvaggia. Il paese è al centro della proposta di Earth Viaggi, con un tour che si snoda lungo la Ruta 40, la strada più lunga e spettacolare del Paese, che lo attraversa da Nord a Sud, a ridosso della cordigliera andina. Il viaggio è eccezionalmente accompagnato da Antonio Curtabbi, socio fondatore di Earth e grande conoscitore della Patagonia, dove si è recato per la prima volta all’inizio degli anni Ottanta.

La prima tappa consiste nella Foresta Pietrificata di Colonia Sarmiento, per arrivare al Canyon del Rio Pinturas, dove si trovano bellissime pitture rupestri, le Cuevas de las Manos Pintadas (Grotte delle Mani dipinte). Proseguendo si svelano alla vista i pittoreschi Laghi Posadas e Pueyrredon, ai piedi del Monte San Lorenzo. Si entra nel Parco Nazionale Perito Moreno, sostando nei pressi di un luogo denso di bellezza come il Lago Belgrano, per inoltrarsi attraverso i paesaggi più incontaminati di tutta la Patagonia, con vista sul versante sud del Cerro San Lorenzo. Spostandosi ancora più a sud, verso la zona dei ghiacciai, ci si trova circondati da sterminate distese di cespugli tipici della ‘pampa patagonica’. È qui che sorge il villaggio di El Chalten, adagiato ai piedi del Cerro Torre e Fitz Roy. Sotto la guida esperta di Curtabbi, si vivranno due giornate di trekking, una alla Laguna de Los Tres, attraversando fitte foreste, osservando ghiacciai sospesi fino ad arrivare al campo base dello spettacolare Fitz Roy e l’altra alla Laguna Torre, di fronte alle ripidissime ed impressionanti pareti di granito del ‘mitico’ Cerro Torre. Un’eccitante escursione porta al ghiacciaio Perito Moreno, il simbolo della Patagonia argentina, uno dei pochi ghiacciai esistenti sulla terra ad avanzare e non retrocedere.
La navigazione in catamarano sul Lago Argentino porterà al vasto fronte del ghiacciaio Upsala, meno spettacolare del Moreno ma reso suggestivo dagli iceberg che ne incorniciano le sponde. Ci si spinge fino al brazo Cristina per pernottare presso la storica Estancia Cristina, fondata nel 1914 da Joseph Percival Masters, uno degli ultimi luoghi isolati, affascinanti e dimenticati dal turismo di massa esistenti al mondo.

Per informazioni:
Earth – Cultura e Avventura
tel. 0341 286793
www.earthviaggi.it
[email protected]

Avatar

Written by Redazione

I percorsi benessere di Anima di Puglia

Jo Malone: Fragrance Combining