Antonio Marras primavera estate 2014

Milano Moda Donna

Poesia o moda?
Antonio Marras ha portato in scena a Milano Moda Donna, nella mattinata di venerdì 20 settembre, una collezione creativa e poetica.

La primavera estate 2014 dello stilista sardo si ispira alle sculture di Kathy Ruttenberg. Così gli abiti sono tele dipinte a mano e su top, gonne, tuniche, camicie, abiti compaiono giardini in fiore, volti e corpi stilizzati, rose e farfalle.

Se il giorno si veste di capi spensierati e ingenui per la sera la donna Marras non rinuncia a vestiti lunghi e sinuosi.

I capi spalla sono ampi e corti hanno colletti arrotondati, gli abiti sono cocoon, a gonne tubolari vengono abbinati top corti e così via.

I dettagli, come sempre, sono il fulcro attorno al quale gira tutto lo stile Marras. Ecco dunque ricami, trasparenze, pizzi e una serie infinita di materiali e texture dal tessuto alle pietre, dalla plastica alla pelle.

La palette racconta una natura sottotono, il momento prima della fioritura, carico di aspettative.

La donna Marras, come la sua moda, è magica e verrebbe da dire sempre lo sarà.

Avatar

Written by Francesca

Cersaie 2013, le novità in fiera

Tod’s primavera estate 2014