Dalla Vogue Fashion’s Night

Anticipazioni
Tanti saranno gli stilisti e le case di moda che parteciperanno alla notte bianca della moda di Milano il prossimo 9 settembre 2010.
Come per la passata edizione la Vogue Fashion’s Night Out mostrerà un altro volto del fashion system tra accessibilità e charity.

Per l’occasione Patrizia Pepe trasformerà la propria boutique di via Manzoni 38 a Milano in un set pubblicitario insolito e interattivo dando la possibilità agli ospiti della serata di diventare i protagonisti del nuovo advertising “Who is Patrizia?”.
Durante la serata si potranno acquistare una serie di t-shirts realizzate ad hoc.

Henry Cotton’s parteciperà per la prima volta alla Vogue Fashion’s Night Out. In questa occasione verrà presentata una collezione di borse in limited-edition realizzate in  collaborazione  con l’artista Vanni Cuoghi.

La boutique di Braccialini di corso Venezia si trasformerà invece in un’oasi verde del WWF. Per Vogue Fashion’s Night Out la maison ha realizzato una esclusiva limited edition con protagoniste alcune specie tra quelle tutelate dal WWF Italia.

Sermoneta gloves festeggerà la serata della moda verde con un’apertura straordinaria del flagshipstore in via della Spiga 46 dalle ore 20.00. Per l’occasione è stato ideato “V & Tree gloves”, un guanto in edizione limitata, in morbida pelle color verde foresta e foderato in seta per garantire il massimo del comfort.

Tre pendenti smaltati di verde e bianco e arricchiti da cristalli Swarovski ecco il gioiello Tres Jolie realizzato ad hoc da Brosway in versione “Green Appeal”. Anche Cielo Gioielli parteciperà alla serata con un bracciale, “Qb Vogue Fashion’s Night Out Limited Edition”, creato in soli 250 pezzi appositamente per l’occasione e declinato  in tre varianti di colore, argento lucido, placcato giallo o rosa.

Tra i tanti partner vi segnaliamo anche Ermenegildo Zegna che aprirà la boutique di Montenapoleone dalle 19.00 alle 23.30 e con ogni acquisto si contribuirà a rendere Milano più verde.

Written by Francesca

Aste, dall’Oriente ai piatti di Picasso

Bibai, lo stile su due ruote