Andrea Casiraghi e Tatiana sposi a Gstaad

Per lei un abito Valentino Haute Couture

Sposa bagnata, sposa fortunata (vale anche per la neve giusto?).

Dopo essersi sposati civilmente il 31 agosto a Monaco, sabato 1 febbraio, Andrea Casiraghi e Tatiana Santo Domingo si sono uniti anche con il rito religioso, celebrato sotto la neve a Rougemont, un piccolo villaggio situato a pochi chilometri da Gstaad, stazione sciistica svizzera molto frequentata dal jet-set internazionale e dove la sposa è cresciuta.

Il matrimonio del primogenito di Carolina di Monaco e dell’erediteria colombiana, è cominciato intorno alle 18.30 in una cappella romana davanti ad un centinaio di invitati.

Dopo la celebrazione, officiata da un sacerdote venuto da Monaco, gli ospiti si sono recati a Gstaad per il ricevimento regale.

Se per il rito civile, Tatiana aveva scelto un abito bianco dall’animo hippie con scollo a V, maniche a tre quarti con corpetto di fili di rafia e seta abbinato a una gonna lunga di organza, effetto macramè, firmato Missoni e solo una semplice e romantica coroncina di mughetti freschi tra i capelli, per secondo sì ha decisamente cambiato rotta.

La 30enne, madre del piccolo Sasha, per il grande evento ha indossato un abito Valentino Haute Couture in tulle di seta e pizzo macramè e una lunga mantella bianca con cappuccio, realizzati dai direttori creativi della maison, Maria Grazia Chiuri e Pierpaolo Piccioli. Sul capo niente velo ma una tiara, da vera principessa.

Il matrimonio religioso di Andrea Casiraghi e Tatiana Santo Domingo

Tra gli ospiti, il principe Alberto di Monaco, Valentino, Bianca Brandolini D’Adda, i fratelli dello sposo Charlotte (senza il suo compagno Gad Elmaleh) e  Pierre Casiraghi, quest’ultimo accompagnato dalla fidanzata Beatrice Borromeo, Margherita Missoni, Karl Lagerfeld, Christian Louboutin, Jacques Grange, Alex Dellal e la moglie Elisa Sednaoui.

La neve non ha impedito alle bellissime invitate di indossare abiti sontuosi e pellicce da grand soirée: Beatrice Borromeo e Pierre Casiraghi, per esempio hanno sfoggiato due look impeccabili griffati Giorgio Armani.

Per lui Re Giorgio ha pensato ad un frac e un cappotto in velluto nero con ampi revers, della linea Made to Measure, per lei ad un abito dalla linea impero in satin ricoperto di tulle nelle tonalità naturali dell’oro con maniche e décolleté impreziositi da Swarovski e un cappotto in cashmere dalla linea svasata con cintura gioiello nelle stesse sfumature, della collezione Privé.

Beatrice Borromeo in Armani

Written by Monica

LVMH, 2013 da record

Milano Moda Uomo, Roberto Cavalli