Andrea Bocelli apre Pitti Uomo 86

Show di luci sull’Arno
Oggi si apre Pitti Uomo 86, manifestazione dedicata alle anticipazioni della moda uomo, e non solo, della primavera estate 2015.

L’onore di aprire le danze è stato affidato ad Andrea Bocelli che, ieri sera alle 19.00, ha dato il via ufficilamente a Firenze Hometown of Fashion con un concerto esclusivo all’Opera di Firenze, il nuovo teatro lirico all’interno del Parco della Musica e della Cultura, in cui alle 18.00 si è tenuto il vernissage della mostra “I costumi della Sartoria Tirelli” dedicata ai 50 anni del celebre atelier romano.

Assieme al soprano Patrizia Orciani e ai Cameristi del Maggio Musicale Fiorentino, il tenore di Lajatico ha interpretato magistralmente un repertorio delle più belle arie d’opera italiane.

Bocelli è stato diretto dal Maestro Eugene Kohn, direttore d’orchestra rinomato a livello internazionale.

“Andrea Bocelli è una persona di straordinaria umanità. Un artista che esprime l’immagine migliore dell’Italia e ci rappresenta come autentico ambasciatore di quelle qualità che tengono alta la reputazione del nostro Paese. Gli ho chiesto di aprire questa straordinaria anteprima di Firenze Hometown of Fashion, come dono che ho ritenuto doveroso fare, personalmente, agli ospiti internazionali del mondo della moda”, ha dichiarato Stefano Ricci, presidente dell’omonima casa di moda fiorentina.

Fous de Bassin

Ciliegina sulla torta della soirée è stata la sfavillante accensione del nuovo sistema di illuminazione di Ponte Vecchio che lo stilista ha donato alla sua città, accompagnata dallo spettacolo “Fous de Bassin”: un emozionante show acquatico sponsorizzato da Unicredit e realizzato in esclusiva per Firenze dagli artisti francesi della compagnia Ilotopie. Si parla di un investimento complessivo da parte dei privati di oltre 350mila euro tra illuminazione, spettacolo per Firenze e pulizia del ponte.

Le vetrine delle storiche botteghe di gioielli di lusso che si specchiano sull’Arno sono pronte a luccicare anche di notte. Il nuovo impianto prevede 102 Led per l’interno del ponte e la facciata interna del Corridoio Vasariano, 16 corpi illuminanti a Led per la parte esterna, e dovrebbe assicurare un risparmio energetico del 79,33% e un risparmio di circa 12-15 mila euro per il Comune del Giglio.

Nuova illuminazione di Ponte Vecchio

Avatar

Written by Chiara

Kate Middleton porta George alla partita di polo

I Mondiali 2014 spingono lo sportswear