Anche gli animali diventano icone: vi presento le star della moda e del cinema a quattro zampe

Cani, gatti e non solo… esistono realtà nel mondo fashion anche per gli amici animali

Shonik e Sheiton, memorabili protagonisti dello spot  Wind/Infostrada

Fiorello e il border collie Sheiton

Tutti ricorderete del memorabile cane bianco e nero al centro della pubblicità di Infostrada insieme all’inseparabile amico e collega di set, Rosario Fiorello. Fiorello e il Border Collie, Shonik, (attualmente sostituito da Sheiton) il celebre cane protagonista di tanti spot di Wind-Infostrada alla fine degli anni ’90. Avventure indimenticabili, sempre inseparabili. Lo ricordo come se fosse oggi.

Fiorello con il border collie Sheiton

Ebbene, questo cane non è stato scelto per pura casualità, ma per chi di voi non lo sapesse, anche gli animali partecipano a dei veri e propri casting, esattamente come i modelli “umani” e sono grandi protagonisti del mondo della moda e della pubblicità.

Anche i cani diventano star

Chi di voi non ha mai sentito parlare dell’inimitabile “Commissario Rex”? Anche lui cane protagonista di una serie tv epica. Una carriera, nel modeling e nel cinema, desiderata e sognata sia da persone, sia dai fedeli amici a quattro zampe. Si sa, per ogni padrone il proprio cane è il più bello, simpatico e migliore del mondo. Ma che qualità deve possedere un cane in particolare, un animale domestico in generale, per intraprendere una carriera come modello? Sicuramente la prima caratteristica, come nel caso dei modelli umani, è l’unicità e la particolarità: ha il compito di essere speciale non solo agli occhi del padrone, ma anche agli occhi di tutti gli altri.

La competizione è altissima. Inoltre deve saper obbedire agli ordini e comandi che gli vengono impartiti, oltre a saper fare qualcosa che va al di là delle capacità comuni a qualsiasi altro cane. Ha l’obbligo di non essere aggressivo, e deve avere come prerogativa un’abilità particolare. Ha l’onere di essere affettuoso e docile con tutto lo staff, perché in questo lavoro si entra in contatto con tanta gente diversa. Esattamente come nella realtà umana, se il vostro inseparabile amico a quattro zampe vuole ottenere una chance in questo ambiente, deve presentarsi a più casting possibili, per cui il vostro tempo e disponibilità sono fondamentali.

I casting

È necessario presentarsi a tutti i provini, accompagnando personalmente il Vostro cane, anche se quest’ultimi sono in altre città. Come un qualsiasi altro casting, è necessaria molta pazienza e determinazione. Talora si tratta di aspettare per ore ed ore prima che arrivi il vostro turno, e talvolta bisogna attendere fino alla conclusione delle riprese. Una volta firmato il contratto non si può più tornare indietro. Questa è una regola ferrea del mondo della moda dei nostri amici pelosi. Personalmente, ho lavorato a più di un progetto fotografico insieme a diversi “colleghi” animali: gatti, conigli e un Dalmata. Posso assicurarvi che quest’ultimo non era certo di facile gestione, e pesava molto più di me!

Cani, gatti…. e ghepardi

Il noto magazine maschile Sports Illustrated, è solito utilizzare animali esotici e non solo quest’ultimi all’interno dei propri shooting fotografici. Spesso posano disinvolti accanto alle splendide modelle in bikini. Ricordo una bellissima e seducente Irina Shayk con accanto un regale ghepardo. Le modelle “umane” non sono totalmente esenti da rischi a quanto pare!

Irina Shayk

Agenzie di moda per i nostri amici pelosi

Chi contattare per far sì che si realizzi questo sogno ambizioso del vostro inseparabile amico peloso? Se il Vostro cane ha tutte queste caratteristiche che vi ho riportato sopra, esistono due realtà fashion: Castinganimales.com e Publicadogs. Due agenzie di moda a tutti gli effetti, situate entrambe in Spagna. La prima, è la più famosa di tutta la penisola Iberica, i loro provini sono molto severi. Nel caso il Vostro cane non venisse selezionato la prima volta, hanno anche una banca dati dove è possibile rimanere per avere la speranza, un giorno, di essere richiamati. Inoltre, sono in contatto con i migliori produttori del cinema, di programmi televisivi e di agenzie pubblicitarie e sono specializzati anche nell’addestramento.

La seconda agenzia, invece, dispone di un catalogo di cani con abilità speciali, e anch’essa collabora con agenzie pubblicitarie e diversi brand, anche di alta moda. Anche qui, esiste un sito nel quale ci si può registrare gratuitamente in qualsiasi momento, e le probabilità di essere chiamati sono alte! Per cui aspettatevi da un momento all’altro un lavoro o un provino! Ovviamente il saper svolgere un’abilità particolare permetterà al Vostro cane di essere considerato unico ed irripetibile e come ho già detto all’inizio dell’articolo, avrà maggiori possibilità di essere scelto. Ma ricordate, come recita l’omonima pellicola “Io e Marley”:

Io e Marley

Un cane non se ne fa niente di macchine costose, case grandi o vestiti firmati. Un bastone marcio per lui è sufficiente, a un cane non importa se sei ricco o povero, brillante o imbranato, intelligente o stupido, se gli dai il tuo cuore lui ti darà il suo. Di quante persone si può dire lo stesso? Quante persone ti fanno sentire unico, puro, speciale? Quante persone possono farti sentire straordinario? 

Da Choupette a Olivia: gatti star della moda

Anche i gatti rivestono un ruolo importante nella moda e nella comunicazione attraverso i mass media. Animali magici e seduttivi, venerati anche dagli antichi egizi che li consideravano sacri. Tenuti in grande considerazione perché cacciatori di topi e di altri animali nocivi. Con il tempo la figura del gatto assunse il ruolo di protettore del focolare domestico e della maternità. Tra le più celebri la dea Bastet, invocata dalle donne durante il parto. Personalmente ne possiedo sette. Sono tra i protagonisti indiscussi dell’ alta moda. Accanto a top model del calibro di Linda Evangelista.

Linda Evangelista

Da Karl Lagerfeld a Taylor Swift

Lo stilista Karl Lagerfeld memorabile con Choupette, la sua gatta siamese tra le più belle e ricche del mondo. L’anno scorso, per l’apparizione in due spot pubblicitari, mademoiselle Choupette ha guadagnato oltre 2 milioni di sterline. Una top model a tutti gli effetti, anche dal cachet! Non possiamo non citare i gatti bengala di Stefano Gabbana, Zambia e Congo oltre alla bellissima gattina di Taylor Swift, Olivia, ispirazione per una linea di scarpe da ginnastica disegnata e creata appositamente dalla cantante in onore della dolcissima felina.

Karl Lagerfeld e Choupette

Orangey, il gatto da Oscar

Audrey Hepburn lo chiama “povera creatura senza nome”, o più semplicemente “Gatto”, ma il micione a pelo rosso è stato invece uno dei protagonisti più famosi del film che ha fatto piangere e sognare intere generazioni di ragazze dagli anni Sessanta a oggi. In “Colazione da Tiffany” infatti, è la vera star del gran finale. “Gatto”, si chiamava nella realtà “Orangey”, era un esemplare rosso tabby, ed è stato uno degli attori del mondo animale più conosciuti. Non a caso ha vinto, nella sua lunga carriera, per ben due volte il Patsy, Picture Animal Top Star of the Year, ovvero l’Oscar degli animali di Hollywood.

Audrey Hepburn

La seconda volta fu proprio con Colazione da Tiffany, nel 1962, mentre la prima risale al 1951 con la pellicola “Rhubarb”, in italiano “Il gatto milionario”, dove interpreta il ricco gatto ereditiero che acquista una squadra di baseball. Era un grande lavoratore, e riusciva a lavorare sul set anche per 7/8 ore consecutive. Era però un animale dal carattere difficile: mordeva, graffiava e si nascondeva da chi non amava. Frank Inn, il suo proprietario e addestratore, dovette assoldare due guardie del corpo per controllare che Orangey non fuggisse dal suo camerino.

Audrey Hepburn

Giorgio Armani e la sua famiglia allargata di cani e gatti

Giorgio Armani, icona intramontabile della moda e dell’eleganza, ama talmente tanto gli animali; da circondarsene. Inoltre, è molto attivo contro l’abbandono ed è promotore dell’ uso di pellicce ecologiche anziché provenienti dal mondo animale. Oltre ad una carriera inimitabile come stilista, Giorgio Armani rappresenta un esempio di rispetto e cura verso gli individui più indifesi: in questo caso particolare, gli animali. Ha partecipato alla campagna dell’associazione “Io amo gli animali”, tenendo stretto tra le sue braccia il suo bellissimo esemplare di gatto.

Giorgio Armani e Angel

Angel, icona di eleganza

Angel, insieme a Giorgio Armani, ha partecipato a questa importante campagna di sensibilizzazione contro l’abbandono degli animali. Angel è il bellissimo gatto dello stilista italiano, che nulla ha da invidiare per fascino, stile e bellezza a Choupette, il felino amato invece dal tedesco Karl Lagerfeld. Angel a differenza di Choupette, sembra molto meno viziato e più impegnato nel sociale. Oltre a questo bellissimo esemplare felino, Giorgio Armani, possiede almeno altri cinque gatti più qualche cagnolino che gli tiene compagnia. Si prende cura di loro come i capi delle sue collezioni. Lo stilista piacentino non ha mai nascosto questo suo amore sviscerale per gli amici a quattro zampe: nel 1979 si è fatto immortalare con un bulldog e un gatto persiano e in un ritratto giovanile con un bellissimo gatto grigio perla. L’eleganza fa parte anche degli animali in casa Armani!

Giorgio Armani

“Amate gli animali: Dio ha donato loro i rudimenti del pensiero e una gioia imperturbata. Non siate voi a turbarla, non li maltrattate, non privateli della loro gioia, non contrastate il pensiero divino. Uomo, non ti vantare di superiorità nei confronti degli animali: essi sono senza peccato, mentre tu, con tutta la tua grandezza, insozzi la terra con la tua comparsa su di essa e lasci la tua orma putrida dietro di te; purtroppo questo è vero per quasi tutti noi.”

Fëdor Michajlovič Dostoevskij

Avatar

Scritto da valentinabissoli

I capelli color cannella si riconfermano all'ultimo grido

I capelli color cannella si riconfermano all’ultimo grido

Lady Gaga lancia una linea dedicata al beauty: Haus Laboratories