American Express per il Tempio di Portuno a Roma

Restauro di lusso
Non solo le maison di alta moda scendono in campo a favore del patrimonio artistico del Belpaese.

Anche una realtà di spicco che opera nel campo dei servizi finanziari dimostra di avere a cuore lo stato di salute dei monumenti italiani.

In concomitanza al centesimo anno dall’apertura della sua sede romana, American Express celebra la fine dei lavori di restauro del Tempio di Portuno, situato all’interno del Foro Boario in piazza Bocca della Verità a Roma.

I lavori di restauro finanziati da American Express insieme con il World Monuments Fund hanno permesso il restyling interno della cella e delle pitture, la realizzazione della nuova copertura e relativo miglioramento antisismico e del grande infisso d’ingresso, il restauro del pronao delle pareti nord, sud, est e l’ultima parte del lato ovest in fase di completamento.

In passato American Express ha contribuito anche alla ristrutturazione del Tempio di Ercole al Foro Boario, dove le opere coinvolte sono state ritoccate nelle superfici esterne e interne in marmo, in travertino e in laterizio della cella e del dipinto murale del XV secolo sito all’interno della cella.

La salvaguardia dei beni storici e ambientali rappresenta da sempre un punto centrale delle attività di mecenatismo di American Express. Contribuire al benessere e allo sviluppo delle comunità attraverso azioni significative e di valore, è uno dei valori chiave dell’azienda, che dimostra attraverso l’impegno nel sostenere in diversi modi le comunità in cui opera, dove vivono e lavorano i dipendenti.

L’azienda è non per niente tra i co-fondatori del programma World Monuments Watch, avviato nel 1995, che ha lo scopo di richiamare l’attenzione sulla situazione del patrimonio nel mondo e fornire e attrarre fondi per affrontare le necessità più urgenti. Da oltre 15 anni, American Express ha contribuito a preservare 154 siti in 70 Paesi, integrando preservazione del patrimonio storico, gestione del turismo sostenibile e educazione dei visitatori.

“American Express è orgogliosa dello straordinario lavoro e dell’impegno dimostrato dagli esperti di restauro che operano in tutto il mondo, il cui compito è di salvaguardare testimoni silenziosi di un passato glorioso. Siamo felici di partecipare a iniziative di tutela del patrimonio in via di estinzione e incoraggiamo gli altri a unirsi a noi nel tentativo di salvare singoli siti come questo”, dichiara Ken Chenault, Chairman e CEO di American Express.

Tempio di Ercole

Written by Chiara

Venezia, Festa del Redentore 2014

Scarlett Johansson, pancione in bella vista