Alumotive e il progetto Galileo

“Galileo: muoversi meglio domani” sarà uno degli eventi speciali della rassegna modenese che si terrà a fine ottobre. In scena dodici prototipi, selezionati tra le tecnologie e i materiali più significativi

Alumotive, la mostra internazionale delle soluzioni innovative, della subfornitura, dei componenti in alluminio e materiali tecnologici per l’industria dei trasporti, si terrà alla fiera di Modena dal 18 al 20 ottobre 2007.

Uno degli eventi di spicco sarà “Galileo: muoversi meglio domani”, che illustrerà le innovazioni che consentono di migliorare l’auto di domani – incrementandone le prestazioni su strada, il comfort, l’ergonomia, la sicurezza attiva e passiva e la semplicità di utilizzo. Innovazioni che provengono da altri settori e da diverse famiglie tecnologiche che vengono trasferite e applicate nell’auto per perfezionarne il comfort e le performance. 

Nato dalla collaborazione tra Matech – il Centro di Ricerca Materiali Innovativi del Parco Scientifico e Tecnologico Galileo – e Alumotive, il progetto presenta al vasto pubblico della rassegna una serie di tecnologie e materiali che potrebbero rappresentare un elemento di innovazione per l’auto e, più in generale, per i mezzi di trasporto.

Dodici prototipi, selezionati tra le tecnologie e i materiali più significativi sviluppati in questi mesi a livello internazionale, sono esposti in un’apposita area dimostrativa e proposti come fonte di innovazione per il mondo della mobilità in generale, guardando sia alle prestazioni che alla sicurezza, al comfort di bordo e al rispetto dell’ambiente.

Partendo dalle esigenze reali, da alcuni dei problemi ancora non risolti, dai bisogni più o meno latenti dei consumatori, i modelli sono stati realizzati per rispondere a particolari esigenze del trasporto, come gli interni, le interferenze delle microonde elettromagnetiche, gli odori, gli spazi, l’auto nell’uso quotidiano, i trasporti dei bambini.

Sul fronte della tecnologia e delle prestazioni, sono state prese in esame le sospensioni magnetoreologiche, di cui si propone l’utilizzo in altri sistemi di controllo, e l’integrazione delle funzioni di controllo del cruscotto nel parabrezza, un bel passo avanti rispetto alle passate sperimentazioni dell’Head Up Display di derivazione aeronautica.

All’esposizione si affiancano due sessioni seminariali a cui parteciperanno tecnici di Matech e delle aziende che hanno sviluppato i prototipi.
http://www.galileopark.it/
http://www.alumotive.it

Vuoi essere sempre informato su notizie di questo genere? Iscriviti alla LuxLetter

Avatar

Written by Redazione

Coppa America: Alinghi si tiene la coppa

Domaine de la Romanée Conti: ecco l’annata 2004