AltaRoma, capelli primavera estate 2013

Acconciature sartoriali

Dopo aver sbirciato nei camerini delle sfilate parigine dedicate all’haute couture della primavera estate 2013, vi raccontiamo i segreti di bellezza delle modelle che hanno calcato le passerelle dell’alta moda romana.

Partiamo dalle pettinature firmate dallo staff Aldo Coppola.

Adalberto Vanoni, ha voluto ispirarsi alla bellezza senza tempo di Rita Hayworth, realizzando per la passerella di Sarli Couture acconciature “double face” che svelano una parte maschile androgena con i capelli tirati e raccolti, e una iperfemminile con una cascata di morbide onde.

L’hair stylist si è lasciato ispirare poi dall’epoca rinascimentale per la messa in piega dei capelli delle top model che hanno sfilato per Curiel Couture: un mix composto da chignon, trecce e riga in mezzo, che si sposa perfettamente con gli abiti della collezione.

Passando al defilè di Renato Balestra, L’Oréal Professionnel ha optato per uno chignon a banana molto sofisticato. Gli hairstylist romani Antonio e Nunzio Castelli hanno creato una riga centrale, da cui hanno fatto partire due bande laterali annodate sotto la nuca.

Concludiamo analizzando le chiome sfoggiate durante la sfilata della collezione di Nino Lettieri, ispirata alla forma e al verde intenso della foglia “Monstera” pianta della foresta pluviale amazzonica. In passerella, una donna dinamica, disposta a vestirsi di colori e forme della natura, a cui Francesco Beneduce dello staff I Sorrentino per L’Oréal Professionnel ha dedicato un hairstyle fresco e moderno: un raccolto maxi volume con riga laterale e ciuffo alto cotonato.

Ad AltaRoma 2013 anche i capelli sono stati manipolati con la stessa abilità di un grande sarto.

Written by Chiara

Ferragamo, +17% per i ricavi 2012

Miu Miu apre a Vienna