All’asta il contratto di fondazione della Apple

Redazione
09/12/2011

Il contratto di fondazione della Apple Computer Company andrà all’incanto da Sotheby’s a New York il 13 dicembre 2011, durante un'asta di libri e manoscritti

All’asta il contratto di fondazione della Apple

Da Sotheby’s a New York il 13 dicembre

Dopo la scomparsa di Steve Jobs vi abbiamo parlato spesso della sua figura e della Apple, l’impero creato dal genio di Cupertino.

A far parlare di sé è adesso il contratto di fondazione della Apple Computer Company, che ha cambiato il mondo della tecnologia, battutto all’asta da Sotheby’s a New York il 13 dicembre 2011, durante l’evento dedicato a libri e manoscritti.

Il documento, datato 1976, apparteneva a Ronald G. Wayne, uno dei co-fondatori della Apple con Steve Jobs e Stephen G. Wozniak, ed è il primo capitolo della storia di una delle più importanti aziende americane.

I fogli consistono nella liquidazione di  Wayne – che aveva deciso di abbandonare la società – per una somma di 800 dollari in un primo momento e di 1500 dollari in un secondo.

Il contratto partiva da una stima che andava dai 100.000 ai 150.000 dollari. Il documento è stato acquistato per 1.594.500 dollari da Eduardo Cisneros, Ceo della Cisneros Corporation, dopo essere stato conteso da sei potenziali acquirenti al telefono.