Alexander McQueen primavera estate 2014

Mode à Paris
Le sfilate di Alexander McQueen non passano mai inosservate e così è accaduto anche quest’anno in occasione di Mode à Paris.

A fare da cornice alla primavera estate 2014 firmata da Sarah Burton, un paesaggio di sabbia ripartito geometricamente come un quadro di Mondrian.

In passerella salgono come di consueto capi visionari e ad ispirare lo stile della prossima stagione calda Picasso e i movimenti artistici degli anni ’20.

Il risultato sono mise dalle forme primitive e grafiche pensati per donne guerriere contemporanee dalla femminilità ben definita.
La scelta cromatica diventa un dettaglio fondamentale, basica ma mai scontata la palette gioca con rosso, bianco, blu e nero utilizzando stampe realizzate con tecniche digitali o il tradizionale metodo di silk-screen.

La costruzione degli outfit è complessa e frutto di tecniche di assemblaggio futuriste. Kilts, leggings, biker jackets, cappotti boxy e tuniche si ispirano alle uniformi e allo sportswear e poi ancora flapper dresses a vita bassa, reggisenti in bella vista, abiti tribali e dai dettagli preziosi.

Anche ai piedi è bandita la banalità e così ecco comparire scarpe-scultura decorate e realizzate a mano mentre in testa la donna Alexander McQueen indossa caschi d’argento e d’oro, rivisitazione post moderna dei copricapi da gladiatore.

Avatar

Written by Francesca

L’Wren Scott veste Eau de Beauté di Caudalie

Mercatini di Natale 2013