Alberta Ferretti Milano Fashion Week 2019: la moda anni ’70 torna in passerella

Per la collezione Primavera/Estate 2020 un chiaro ritorno alla moda stile safari e hippie

Una delle tendenze più forti delle passerelle milanesi è quella della moda anni ’70. A confermacelo è la collezione di Alberta Ferretti, con capi chiave dello stile hippie rivisitati in chiave contemporanea. Naturalmente a indossarli non potevano mancare Bella Hadid e Kaia Gerber.

Hippie e safari

Per le tendenze 2020 non possiamo fare a meno del modo di vestire degli hippies, che si pone come un codice di abbigliamento lontano dai canoni classici della moda patinata. Alla tinta unita, si prediligono le tonalità calde. Molto più semplici da indossare e esenti da qualsivoglia problema di abbinamento colori, sono i vestiti, che sono tendenzialmente scollati sulla schiena e lunghi fino ai piedi. Quest’anno trionfa anche lo stile safari, abbiamo visto dilagare tra le passerelle stupendi capi dai toni sabbiosi e caldi, comodi e dal tocco aggressivo, rigoroso, che ricordano avventure nel deserto e addestramenti militari. Per questo Alberta Ferretti per la nuova collezione Primavera/Estate gioca con: abiti morbidi, corti o lunghi, in tinte bold da sole o accostate tra loro, completati da cappello in tessuto tecnico e tesa larga, camicie maschili a righe sottili oppure gioielli etnici con macro pietre smaltate.

Star

Alla sfilata non potevano mancare in front row numerose star come: Kitty Spencer e la cantante Ellie Goulding. Ma l’attenzione come al solito cade sulle top model e non possiamo fare a meno di notare una bellissima Kaia Gerber, figlia di Cindy Crawford, Bella Hadid e Vittoria Ceretti che calcano la passerella della settimana della moda milanese. Un esercito di bellissime che ha dato corpo a una delle collezioni più emozionali della stilista emiliana, che strizza l’occhio all’estetica Woodstock anni ’70.

Avatar

Scritto da chiaradinunzio

Valentina Ferragni capelli: il debutto alla Milano Fashion Week in rosa

Kate Middleton incinta del quarto figlio: vari indizi confermano