Addio a Aldo Coppola

Lutto nel mondo beauty

Il parrucchiere italiano più famoso del mondo alla fine non ce l’ha fatta.

Dopo una lunga malattia, Aldo Coppola è scomparso la scorsa notte nella sua casa di Milano all’età di 73 anni.

Il celebre hair stylist milanese si vantava di aver tagliato capelli (almeno trenta volte al giorno) da quando aveva tredici anni, anche se, ultimamente, aveva rinunciato al suo spasmodico amore per il lavoro, per colpa del cancro contro cui combatteva dal 1998.

Aldo, che nel fashion system era considerato una vera e propria icona, è stato il fondatore e il direttore creativo della società che porta il suo nome, conosciuta in tutto il mondo per l’hair styling innovativo e all’avanguardia, e protagonista internazionale delle campagne brand più rinomate e delle cover dei magazine patinati.

A 12 anni taglia e acconcia nel salone del padre mentre frequenta l’Accademia Unasas, mentre a 15 è già “Maestro d’Arte” e vince il campionato italiano di acconciatura femminile.
Così, comincia a lavorare con riviste fashion e per sfilate importanti, come quella di Palazzo Pitti.

Il sodalizio con l’Oréal e l’apertura dei suoi tre noti saloni meneghini (storico quello in via Manzoni, nel Quadrilatero della Moda) incrementa la sua notorietà e dagli anni ’90 realizza una rete di franchising che oggi conta decine di affiliati, e a cui ha poi fatto seguito nel 1993 la fondazione della sua Accademia con sede a Milano e Mosca, per formare giovani stylist e a diffondere per il mondo il savoir-faire di una delle più note eccellenze made in Italy.

Aldo Coppola e la moglie

Avatar

Written by Monica

Tv Samsung Ultra HD

Le migliori città universitarie del mondo