Luxgallery > Fashion > Abiti tendenza per la primavera-estate 2019: il mix perfetto di colori e forme

Abiti tendenza per la primavera-estate 2019: il mix perfetto di colori e forme

Brandon Maxwell, Max Mara, Chanel

Arriva la bella stagione e quindi il tanto atteso cambio armadio. Le tendenze primavera-estate 2019 ci propongono già una serie di abiti di cui non potremmo più farne a meno. Già nelle sfilate delle varie Fashion Week abbiamo visto un susseguirsi di forme, stampe e colori. Abiti a pois, a fiori, righe e animalier, di rete accompagnati da una serie di sfumature che vanno dal beige al rosa.

Insomma, possiamo dire che le griffe ci hanno fatto capire come il nostro guardaroba di quest’anno si debba tingere dei colori più neutri ma delle forme più eccentriche. Non mancano però gli abiti bianchi, la maggior parte realizzati in pizzo e l’intramontabile total black per tute o abiti a tubino. Gli abiti si colorano anche dei toni più accesi come il rosso e di quelli più chiari come i toni pastello, per la primavera-estate 2019 sembra non manchi nulla.

Primavera-estate 2019: abiti, forme e materiali

Gli stilisti per le collezioni primavera-estate 2019 hanno deciso di giocare con le forme e  materiali. Da Max Mara a Chanel, le parole d’ordine sono eccentrico ed elegante. Se per questa stagione i colori diventano sobri, non vi preoccupate, ci sono stampe e materiali che compensano. Ed ecco che abiti mini e maxi si riempiono di: piume, volant, uncinetto, o stile Polka Dot (a pois) sono queste le novità moda della stagione calda. Una delle collezioni più interessanti per questa stagione è sicuramente quella di Burberry, realizzata da Riccardo Tisci che ha deciso di portare in passerella una collezione femminile creata con capi chic ed eleganti tono su tono.

Dal trench, ai classici abiti a tubino ai tailleur con un tocco di stravaganza nell’uso dei materiali come il vinile. Altra collezione che non passa inosservata è quella di Max Mara che ha deciso di utilizzare sempre il tessuto in vinile su capi spalla tono su tono abbinati a gonne drappeggiate a tubino sotto il ginocchio. Ultima ma non meno importante è la collezione di Brandon Maxwell che ha deciso di giocare sulle forme degli abiti: super corti sopra il ginocchio, di media lunghezze e plissettati. Una serie di abiti primaverili ed estivi svasati abbinati a giacche, il tutto sempre tono su tono.

Primavera-estate 2019: abiti e colori

Se le griffe hanno giocato il tutto e per tutto su materiali e forme, i colori della primavera-estate 2019 sono decisamente sobri. Se pensiamo che la moda anni ’90 sia l’unica a spopolare sulle passerelle, ci stiamo sbagliando. Quest’anno infatti insieme al revival Ninety c’è quello Eighty, non a caso i colori delle passerelle ricordano quelli degli abiti indossati nel film di fine anni ’80 “Una donna in carriera”. I toni del beige del bianco sono ovunque, dagli abiti corti in pizzo macramè con spalle e manica come quelli realizzati da Vuitton a quelli a portafoglio proposti da Tory Burch. Insomma, la moda primavera-estate 2019 è ricca di sorprese.