A pranzo nella reggia più famosa del mondo

Il ristorante “Ore” accoglie gli ospiti nelle sale di Versailles

di Chiara Giacobelli

Per chi abbia in serbo un viaggio in Francia, specialmente a Parigi e dintorni, non può mancare una tappa alla Reggia di Versailles, la residenza per eccellenza dell’Ancien Régime. Voluta da Re Sole Luigi XIV per manifestare tutta la sua gloria e magnificenza, fu al centro dei più importanti avvenimenti francesi tra il Sei e Settecento, fino a quando Maria Antonietta e il consorte Luigi XVI furono costretti alla fuga a causa della Rivoluzione Francese.

© Pierre Monetta
© Pierre Monetta

Che si sia appassionati di storia, di arte, di politica, di giardinaggio, di lusso o anche solo di semplice turismo, Versailles è una di quelle mete che quasi tutti abbiamo visitato almeno una volta nella vita o ci piacerebbe farlo, per l’importanza tanto culturale/sociale quanto artistica.

© Pierre Monetta
© Pierre Monetta

Oggi è un bene facente parte del Patrimonio Unesco con i suoi 63.154 metri quadri di castello, contenente ben mille pezzi da museo; all’esterno si presenta ancora più grandiosa grazie ai spettacolari giardini che ricoprono una superficie di 815 ettari se si considerano anche il Grand e Petit Trianon, oltre all’idillico Hameau de la Reine (Villaggio della Regina).

ORE - Una panoramica del ristorante © Pierre Monetta
ORE – Una panoramica del ristorante © Pierre Monetta

Il metodo migliore per visitare Versailles è forse quello di munirsi di un biglietto online per evitare le talvolta lunghe file all’ingresso, specie nei mesi più inflazionati. Ma se si vuol dare un tocco di eleganza e qualità al tutto, allora il consiglio di Luxgallery è quello di fermarsi a pranzo – o eventualmente a colazione – presso il ristorante “Ore”, collocato proprio all’interno della reggia. Una location privilegiata dai cui tavoli è possibile guardare fuori attraverso i grandi finestroni e godersi l’inusuale spettacolo di Versailles dai punti di vista più inediti, proprio come se si stesse tornando indietro nel tempo, alla corte del Re Sole.

© Pierre Monetta
© Pierre Monetta

L’intero ristorante è ispirato nell’arredamento e nello stile alle sale del castello e dunque al periodo Barocco, con una netta preferenza per il colore oro. In questo caso, però, l’antico si fonde al moderno offrendo un risultato tanto unico quanto piacevole. Impeccabile il servizio e a portata di tutti le pietanze, che si tratti della breakfast mattutina oppure di un vero e proprio lunch. Dalla pasta al pesce, dal tartufo allo Champagne di qualità, i palati potranno godere di piatti pensati per non appesantire troppo gli ospiti durante la visita, riuscendo tuttavia a soddisfarli appieno.

© Pierre Monetta
© Pierre Monetta

Per raggiungere “Ore” occorre recarsi presso il primo piano del Dufour Pavilion, il quale si affaccia direttamente sul cortile reale; un’altra facilitazione consiste nel fatto che i clienti hanno la possibilità di entrare a Versailles dall’interno saltando la fastidiosa coda esterna. Le opzioni possibili sono inoltre varie: il sito internet ufficiale mette a disposizione il menù fisso per la colazione e quello per il pranzo, oppure permette di sedersi liberamente nell’arco della giornata per un semplice tè o caffè. La sera, invece, le porte del locale si chiudono per lasciare spazio al Ducasse, riservato alle cene speciali e agli eventi esclusivi da prenotare con largo anticipo.

© Pierre Monetta
© Pierre Monetta

“French cuisine with a very modern touch, yet drawing its inspiration from the dishes served at the time. It is so much more than a meal, it is a genuine experience.”

Alain Ducasse

© Pierre Monetta
© Pierre Monetta

Informazioni utili.
Ore – Ducasse Restaurant au Château de Versailles
Place d’Armes
Pavillon Dufour – 1er étage
78000 Versailles (Francia)
Tel: +33 130841296
Web: www.ducasse-chateauversailles.com
Mail: ore@ducasse-chateauversailles.com

In copertina, Photo Credit: © Chiara Giacobelli

Avatar

Scritto da Redazione

Oroscopo novembre 2017 Scorpione: tante novità vi travolgeranno

Oroscopo novembre 2017 Capricorno: il lavoro continua ad essere il centro della vostra vita