A bordo dell’Orient Express

Sulle tracce di LeonardoNel lontanto 1883 l’Orient Express lasciava per la prima volta la stazione ferroviaria di Parigi. Avrebbe attraversato tutta l’Europa, diretto a Costantinopoli, allora capitale dell’Impero Ottomano e sarebbe diventato, viaggio dopo viaggio, un autentico mito, sinonimo di lusso e comfort.

Se volete rivivere l’affascinante esperienza di un viaggio d’altri tempi, nel maggio 2012 il leggendario Venice Simplon-Orient-Express partirà da Londra per un itinerario organizzato in collaborazione con la National Gallery e ispirato a una mostra recentemente inaugurata e dedicata a Leonardo da Vinci.

Il viaggio permetterà di ammirare alcune delle opere più strabilianti del Genio del rinascimento e di Michelangelo nelle stesse città dove sono state create, accompagnati da un’esperta guida dalla National Gallery.

Si comincia dalla ricca collezione di disegni di Leonardo e Michelangelo presso il British Museum, seguita dalla National Gallery per vedere La Vergine delle Rocce. Gli ospiti partiranno poi a bordo dell’Orient-Express alla volta di Verona, da dove raggiungeranno poi Milano, che vide Leonardo da Vinci pittore di corte dal Duca Ludovico Sforza.

La traversata permetterà ai passeggeri di godere degli accoglienti interni delle carrozze, ricchi di sofisticati intarsi e vetri Lalique.

Durante la tappa milanese, la guida della National Gallery illustrerà l’Ultima cena di Leonardo Da Vinci, opera assai nota ed enigmatica, recentemente oggetto di un attento restauro.

Successivamente sarà possibile ammirare i carteggi del Codice Atlantico di Leonardo, presso la Biblioteca Ambrosiana, il Castello Sforzesco e la Pinacoteca di Brera.

Agli ospiti dell’Orient-Express sarà poi riservato un tavolo da Savini, uno dei più rinomati ristoranti di tutta Milano, e potranno anche assistere a un’opera al Teatro alla Scala.

Il viaggio riprenderà poi verso la tappa finale, la magnifica Firenze, dove la guida della National Gallery farà da Cicerone al santuario francescano Chiesa di Ognissanti. Qui si trova l’Ultima cena del Ghirlandaio, opera che influenzò profondamente Leonardo.

A conclusione del tour, la visita alla Galleria dell’Accademia, dove è custodito il David di Michelangelo, Santa Maria Novella, splendida chiesa del XIII secolo abbellita dagli affreschi del Ghirlandaio e del giovane Michelangelo, la Galleria degli Uffizi e San Miniato al Monte.

Avatar

Scritto da Redazione

Lascia un commento

Natale 2011, il menù de La Cucina Italiana

All’asta il contratto di fondazione della Apple