I 4 segni zodiacali che avranno una svolta decisiva nel 2019

Quali sono i segni zodiacali che avranno una svolta nel 2019? Scopriamo insieme quali segni riusciranno a superare le difficoltà dell’ultimo anno, grazie al provvidenziale aiuto degli astri. Parola d’ordine per tutti: osare e assecondare il cambiamento. Siete pronti? Partiamo alla scoperta dei protagonisti di questo 2019 spumeggiante per una quaterna di segni importanti dello zodiaco.

Toro

I nati sotto il segno del Toro vivranno un 2019 all’insegna dei cambiamenti, in positivo. E si tratta di una priorità, considerato il 2018 appena trascorso dai nati il 21 aprile e il 20 maggio: un anno che li ha provati nel corpo e nella psiche. Invece il 2019 si è aperto con una ventata di novità e continuerà do questo passo. Novità che devono smettere di spaventare i Toro, troppo spesso bloccati dalla paura del cambiamento. Occorre invece darsi tempo, valutare e ragionare, ma non fermarsi. Secondo gli astri sarà Giove ad offrire ai nati sotto il segno del Toro il supporto necessario ad affrontare questo passaggio cruciale. Vale soprattutto in amore, dove non bisogna restare ostaggi di una situazione svilente. La pigrizia mentale è la vostra peggiore nemica, quindi lasciatevela alle spalle come avete iniziato a fare. Per tutti quelli che hanno chiuso una storia,  non rassegnatevi: il risveglio arriverà con la Primavera e sarà fortissimo. Ci sarà l’occasione di un grande incontro e un amico (o un’amica) potrebbe trasformarsi in un grande amore.

Cancro

Un taglio radicale con il passato. E’ iniziato e proseguirà così il 2019 dei nati sotto il segno del Cancro, un anno “drastico” come drastici sono i cambiamenti che porterà. Chi tra i Cancro è stato finora troppo nostalgico, volterà decisamente pagina e archivierà definitivamente vecchie storie del passato. Ascoltarsi sarà fondamentale: la proverbiale sensibilità dei nati di questo segno aiuterà nella scelta della strada giusta. Un salto di qualità che coinvolgerà anche la sfera lavorativa, dove gli astri favoriranno cambiamento molto positivo. Il 2019 per i Cancro sarà un anno all’insegna dell’azione, mese dopo mese. Uno scenario che vi renderà orgogliosi di voi stessi e non vi farà accontentare del minimo risultato. All’orizzonte per molti nati del segno cambi di città, di casa, di abitudini, di vita. Un consiglio: non smettete di curare la forma fisica come avete iniziato a fare da inizio anno.

Vergine

Voi nati sotto il segno della vergine siete arrivati al 2019 stanchi, esausti. E anche l’anno precedente era stato all’insegna di problemi e complicazioni, in particolare in famiglia. Il 2019 è iniziato invece con un passo diverso: per la prima volta dopo molto tempo vi siete concentrati sul “domani”. Un domani che non è solo un piano su un foglio di carta, ma un’azione costante avviata a partire dal mese di febbraio. La parola d’ordine per i nati sotto il segno della Vergine è “valorizzarsi”, utilizzare al meglio la propria creatività nascosta. E poi pensare a sé stessi, senza sottostare alle esigenze altrui e trasformare le zone d’ombra in punti di forza per il domani.

Pesci

Anche per i nati sotto il segno dei Pesci il 2019 si è annunciato come un anno di svolta. A partire da gennaio 2019 anche il segno dei nati tra il 20 febbraio e il 20 marzo si libera della sua “corazza” per aprirsi al cambiamento. Ottimismo vs pessimismo: questa la filosofia che dovrà condurvi al riscatto, dopo un anno buio. Ci sono tutte le condizioni per ricominciare, ripartendo con leggerezza. Già a partire dal mese di gennaio Venere e Marte hanno iniziato ad influire sulla sfera amorosa, sciogliendo le riserve su un amore che sta per sbocciare. Via dubbi e scrupoli e uscite allo scoperto, innamorandovi della verità che avete sempre sognato. Seconda parte del 2019 magica soprattutto per le coppie giovani e per chi ha un progetto di famiglia. Poi Plutone vi aiuterà ad un salto in avanti nella sfera lavorativa.

Avatar

Scritto da Andrea Principe

San Valentino 2019: 5 rossetti rossi iconici da indossare nel giorno più romantico dell’anno

Katy Perry razzista? La comunità afroamericana, e non solo, si ribella