29 aprile 2010

World’s Best Restaurants 2010

Pubblicata la classifica annuale di San Pellegrino

Noma di Copenaghen – World’s Best Restaurants 2010

Come ogni anno arriva la classifica dei ristoranti migliori al mondo firmata da San Pellegrino.
Il World’s Best Restaurants 2010 se l’è aggiudicato il ristorante Noma di Copenaghen.

A firmare la cena più buona del mondo lo Chef Renè Redzepi che ha conquistato i critici con le sue capesante secche con noci di faggio, il tartufo di Gotland su pelle di latte e l’orzo cotto con lo sciroppo di betulla.

Ferran Adrià con il suo El Bulli passa al secondo posto cedendo il passo dopo ben quattro anni di egemonia incontrastata.
La Spagna regala altri tre ristoranti nella top ten: in quarta e quinta posizione troviamo El Celler de Can Roca sempre a Girona e il Mugaritz di Andoni Luis Aduriz vicino a Guipúzcoa mentre al nono posto l’Arzak di Juan Mari Arzak a San Sebastiàn.

Se al terzo posto slitta il ristorante inglese The Fat Duck, fra i migliori dieci compare solo un ristorante made in Italy, l’Osteria francescana di Massimo Bottura a Modena, seguito da Allinea di Chicago, al settimo, Daniel’s di New York all’ottavo e Per Se, ristorante francese sempre a New York, nell’Upper West Side al decimo.

La lista è il risultato di un sondaggio estensivo degli chef più famosi del mondo, di critici gastronomici rinomati, di ristoratori importanti e gourmet ben informati, tutti insieme formano la The World’s 50 Best Restaurants Academy.

Ecco la classifica completa:
1. Noma, Copenhagen, Danimarca
2. El Bulli, Roses, Spagna
3. The Fat Duck, Bray, UK
4. El Celler de Can Roca, Girona, Spagna
5. Mugaritz, Errenteria Gipuzkoa, Spagna
6. Osteria Francescana, Modena, Italia
7. Alinea, Chicago, USA
8. Daniel, New York, USA
9. Arzak, San Sebastian, Spagna
10. Per Se, New York, USA
11. Le Chateaubriand, Paris, Francia
12. La Colombe, Cape Town, Sod Africa
13. Pierre Gagnaire, Paris, Francia
14. Hotel de Ville, Crissier, Svizzera
15. Le Bernardin, New York, USA
16. L’Astrance, Paris, Francia
17. Hof van Cleve, Kruishoutem, Belgio
18. D.O.M, Sao Paulo, Brasile
19. Oud Sluis, EA Sluis, Olanda
20. Le Calandre, Padova, Italia
21. Steirereck, Wien, Austria
22. Vendome, Gladbach, Germania
23. Chez Dominique, Helskinki, Finlandia
24. Les Créations de Narisawa, Tokyo, Giappone
25. Mathias Dahlgren, Stockholm, Svezia
26. Momofuku Ssam Bar, New York, USA
27. Quay, Sydney, Australia
28. Iggy’s, Singapore
29. L’Atelier de Joel Robuchon, Paris, Francia
30. Schloss Schauenstein, Graubunden, Svizzera
31. Le Quartier Francais, Franschhoek, Sud Africa
32. The French Laundry, California, USA
33. Martin Berasategui, San Sebastian, Spagna
34. Aqua, Wolfsburg, Germania
35. Combal Zero, Rivoli, Italia
36. Dal Pescatore, Milan, Italia
37. De Librije, Zwolle, Olanda
38. Tetsuya’s, Sydney, Australia
39. Jaan par Andre, Singapore
40. Il Canto, Siena, Italia
41. Alain Ducasse au Plaza Athenee, Paris, Francia
42. Oaxen Skärgårdskrog, Holo, Svezia
43. St John, London, UK
44. La Maison Troisgros, Roanne, Francia
45. wd~50, New York, USA
46. Biko, Mexico City, Messico
47. Die Schwarzwaldstube, Baiersbronn im Schwarzwald, Germania
48. Nihonryori RyuGin, Tokyo, Giappone
49. Hibiscus, London, UK
50. Eleven Madison Park, New York, USA

www.theworlds50best.com

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.