Luxgallery > Gusto > Chef e Ricette > World’s 50 Best Restaurant 2016, Massimo Bottura è il numero 1

World’s 50 Best Restaurant 2016, Massimo Bottura è il numero 1

L'Italia sull'Olimpo dei migliori ristoranti al mondo

Massimo-Bottura-world-best-restaurant-1

L’Osteria Francescana di Massimo Bottura a Modena è il miglior ristorante al mondo.

Mentre l’Italia vinceva la sua prima partita di Euro 2016 a Lione contro il Belgio, al Cipriani Wall Street di New York andava in scena un’altra grande vittoria made in Italy.
Alle premiazioni dei World’s 50 Best Restaurant 2016, Massimo Bottura e la sua Osteria Francescana di Modena conquistavano il gradino più alto del podio della più importante e prestigiosa classifica ristoranti al mondo.

Cambio al vertice dunque del World’s 50 Best Restaurant, l’evento sponsorizzato da S.Pellegrino e Acqua Panna. Bottura dopo anni di inseguimento supera i Fratelli Roca e il loro El Celler de Can Roca, a Girona, Spagna che arriva al secondo posto. Il Noma dello chef René Redzepi, al terzo posto nella classifica 2015, scende in quinta posizione lasciando il posto a l’Eleven Madison Park di New York.

“Prima di tutto devo ringraziare mia moglie, i miei figli e il mio team. E’ stato difficile – ha proseguito un emozionatissimo Massimo Bottura, salito sul palco sventolando una bandiera italiana – Il nostro lavoro è tutto fatica. Riuscire in questi giorni significa usare l’ingrediente della cultura perché la cultura è conoscenza e la conoscenza apre le coscienze e crea responsabilità” facendo riferimento anche al suo grande impegno contro lo spreco di cibo e la sua Food for soul che porterà anche alle Olimpiadi 2016 di Rio.

Non è solo Massimo Bottura però a rappresentare l’Italia nella Top 50: Enrico Crippa e il suo Piazza Duomo di Alba, al 17 + 10 posizioni, Le Calandre di Massimiliano Alajmo, al 39, e il Combal.Zero di Rivoli, che entra al 46, una rivincita per Davide Scabin che sulla Guida Michelin 2016 da 2 Stelle inaspettatamente era sceso a 1, la conferma che la totale abnegazione alla cucina creativa di qualità dello chef piemontese all’estero sta portando grandi risultati.

Durante la serata di premiazione dei World’s 50 Best Restaurants 2016, oltre a essere stata svelata l’intera classifica dei 50 migliori ristoranti al mondo sono stati consegnati numerosi riconoscimenti. Qualche esempio? Se Alain Passard di Arpege ha vinto il premio alla carriera, a Joan Roca è andato lo Chefs’ Choice Award, al pasticcere francese Pierre Hermé il World’s Best Pastry Chef mentre è Dominque Crenn è la migliore chef donna.

World’s 50 Best Restaurants 2016, la classifica completa:
1. Osteria Francescana, Modena (Italia) – WORLD’S BEST RESTAURANT AND BEST RESTAURANT IN EUROPE
2. El Celler de Can Roca, Girona (Spagna)
3. Eleven Madison Park, New York (USA) – BEST RESTAURANT IN NORTH AMERICA
4. Central, Lima (Peru) – BEST RESTAURANT IN SOUTH AMERICA
5. Noma, Copenhagen (Danimarca)
6. Mirazur, Menton (Francia)
7. Mugaritz, San Sebastian (Spagna)
8. Narisawa, Tokyo (Giappone) – BEST RESTAURANT IN ASIA
9. Steirereck, Vienna (Austria)
10. Asador Etxebarri, Atxondo (Spagna)
11. D.O.M. , Sao Paulo (Brasile)
12. Quintonil, Città del Messico (Messico)
13. Maido, Lima (Peru) – HIGHEST CLIMBER AWARD
14. The Ledbury, London (UK)
15. Alinea, Chicago (USA)
16. Azurmendi, Larrabetzu (Spagna)
17. Piazza Duomo, Alba (Italia)
18. White Rabbit, Mosca (Russia)
19. Arpège, Paris (Francia)
20. Amber, Hong Kong (Hong Kong)
21. Arzak, San Sebastian (Spagna)
22. The Test Kitchen, Cape Town (Sud Africa) – BEST RESTAURANT IN AFRICA
23. Gaggan, Bangkok (Thailandia)
24. Le Bernardin, New York (USA)
25. Pujol, Città del Messico (Messico)
26. The Clove Club, London (Regno Unito) – HIGHEST NEW ENTRY
27. Saison, San Francisco (USA)
28. Geranium, Copenhagen (Danimarca)
29. Tickets, Barcellona (Spagna)
30. Astrid Y Gastón, Lima (Peru)
31. Nihonryori RyuGin, Tokyo (Giappone)
32. Restaurant André, Singapore (Singapore)
33. Attica, Melbourne (Australia) – BEST RESTAURANT IN AUSTRALASIA
34. Restaurant Tim Raue, Berlin (Germania) – NEW ENTRY
35. Vendôme, Bergisch Gladbach (Germania)
36. Boragò, Santiago (Cile)
37. Nahm, Bangkok (Thailandia)
38. De Librije, Zwolle (Olanda)
39. Le Calandre, Rubano (Italia)
40. Relae, Copenhagen (Danimarca) – SUSTAINABLE RESTAURANT AWARD
41. Fäviken, Järpen (Svezia)
42. Ultraviolet, Shanghai (Cina)
43. Biko, Città del Messico (Messico)
44. Estela, New York (USA) – NEW ENTRY
45. Dinner by Heston Blumenthal, London (Regno Unito)
46. Combal.Zero, Rivoli (Italia)
47. Schloss Schauenstein, Fürstenau (Svizzera)
48. Blue Hill at Stone Barns, Tarrytown (USA)
49. Quique Dacosta, Denia (Spagna)
50. Septime, Paris (Francia)